Home » Mamma » Neonato » Erbette per le prime pappe del neonato

Erbette per le prime pappe del neonato

Erbette, perfette per le prime pappe dei bambini in queste ricette semplici e pratiche.

Erbette per le prime pappe del neonato

Le prime pappe sono un momento importante per il rapporto tra madre e figlio, non solo dal punto di vista alimentare ma anche psicologico: si instaurano infatti nuove forme di contatto, si assaporano nuovi alimenti e la madre rappresenta per il bambino colei che fa scoprire nuovi gusti, aromi e sensazioni proprio attraverso il cibo.

Nelle prime pappe si possono introdurre diversi alimenti e svariate verdure che devono avere come peculiarità la digeribilità, la ricchezza di vitamine e il giusto equilibrio di sali minerali, adatti come quantità alle reali necessità fisiologiche del piccolo cucciolo d'uomo.

Tra le verdure, molto interessanti si presentano le erbette, ovvero la varietà da taglio delle "sorelle maggiori" bietole.
Sono particolarmente delicate, tenere e normalmente apprezzate per il loro sapore dai più piccoli, che iniziano ad abituarsi a nuove tipologie di cibo.


Credits: Foto di @MapleHorizons | Pixabay
Quali erbette scegliere?
Scegliere le più belle, freschissime, tenere e croccanti al contempo, il gambo dev'essere sottile. Si trovano a partire dall'inizio della primavera fino in estate, ma in alcuni casi anche in autunno.
Sarebbe bene non introdurle nella dieta più di una o al massimo due volte alla settimana, perché, come tutti gli ortaggi verdi, possono accumulare al loro interno i nitrati, da consumare con moderazione poiché si possono poi trasformare in nitriti, composti nocivi per l'organismo dei più piccoli così come per quello degli adulti.
Queste erbette sono da consumare più fresche possibile, in virtù di quanto detto, poiché più passa il tempo dal momento della loro raccolta e maggiore sarà il livello di nitriti contenuti.

Di cosa sono ricche le erbette?
Le erbette contengono soprattutto vitamina A, sottoforma di betacarotene, inoltre hanno anche calcio e potassio, perfette quindi per riequilibrare eventuali perdite sia saline sia idriche tipiche dei primi caldi.
Ecco la loro composizione per 100 grammi:

  • calorie 17
  • proteine 1.3
  • glucidi 2.8
  • grassi 0
  • sodio 10 mg
  • potassio 196 mg
  • calcio 67 mg
  • ferro 1 mg
  • vitamina A 263 mcg


Quando introdurre le erbette nella dieta dei bambini
Sono da introdurre non prima dei 7-8 mesi, sempre a causa dei nitrati, e si possono usare come base insieme alle altre verdure per la preparazione di brodi vegetali, ai quali daranno un sapore gradevole tendente al dolce.
Passate dopo averle bollite, possono dare più compattezza e omogeneità ad una base di una pappa già preparata.

Per voi qualche ricetta da provare.

Credits: Foto di @kkolosov | Pixabay
Prima pappa con erbette (dagli 8 mesi di età)
1 patata
1 carota
1 piccolo mazzo di erbette
3 cucchiai di semolino
formaggio grattugiato
1 cucchiaino di olio extravergine di oliva
Preparate il brodo vegetale dopo aver ben lavato tutte le verdure sopra indicate, soprattutto le erbette, scolarle e passarle con una piccola parte di brodo. Stemperate i cucchiai di semolino, unite ad esso il formaggio e per ultimo l'olio.
Le dosi sono per 1 bambino.


Budino alle erbette (dai 18 mesi di età)
400 gr di erbette ben pulite
300 gr di filetti di sogliola
50 gr di latte intero
1 uovo
una noce di burro
olio extravergine un cucchiaio
sale
Far lessare le erbette e strizzarle molto bene, cuocere al vapore i filetti di sogliola per poi passarli al mixer insieme al latte, unito all'uovo e all'olio di oliva e sale.
Imburrare 4 stampini da soufflé e, dopo aver unito le erbette al frullato, versare il tutto negli stampini. Cuocere a bagnomaria nel forno a 200°C, per 20 minuti. Sfornarli e servirli caldi o tiepidi, in base alla stagione.
Le dosi sono per 4 persone.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami