Home » Mamma » Famiglia » Rispetto dei genitori verso i figli

Rispetto dei genitori verso i figli

Il rispetto si insegna mettendolo in partica: ecco come rispettare e farsi rispettare dai propri figli.

Rispetto dei genitori verso i figli

Si parla sempre, e giustamente, del rispetto che i figli devono avere nei confronti di genitori e adulti; spesso educatori, insegnanti e familiari stessi vedono che questo rispetto viene a mancare. Avete mai pensato però che forse per insegnare ai figli il rispetto delle regole e degli altri, il primo esempio dobbiamo essere noi adulti?

Capita sovente che anche i genitori, talvolta senza rendersene conto, manchino di rispetto per i propri figli, trattandoli e considerandoli in maniera errata.



Imparare a dare rispetto nella relazione educativa
Il concetto di rispetto evoca situazioni di benessere, ascolto, integrità e cura, ma anche situazioni di rigidità, rimproveri e regole subite. Bisogna però ricordarsi che il modo migliore per insegnare il rispetto ai propri figli è proprio l’esempio e l’educazione.
Le regole da imporre ai figli sono fondamentali, ma se contemporaneamente si vuole che un figlio abbia rispetto per noi e la società, i primi a dare esempio di rispetto dobbiamo essere noi adulti.
Per molti di noi un esempio in questo senso sono stati i genitori, alcuni parenti prossimi, alcuni insegnanti e l’hanno fatto con la disponibilità, con la responsabilizzazione, con il dialogo.
Stabilire e far rispettare alcune regole è fondamentale, ma riguardo le scelta dei nostri figli (scolastiche, amorose, di sport e di vita), il modo migliore per rispettarli e, a nostra volta, essere rispettati è essere in grado di ascoltarli e dar loro fiducia.
Al contrario, imporre le proprie idee e i propri progetti, significa non rispettare il figlio in quanto persona.

Il rispetto delle regole e la coerenza
Quando un genitore fa seguire le regole attraverso delle imposizioni lo dovrebbe fare in modo coerente. Inutile dare degli ordini e poi far vedere al figlio che noi adulti facciamo l'esatto contrario!
Il rispetto si insegna con la generosità, capacità di condividere, complicità e sensibilità.


Come si rispetta il figlio
Quando si parla di rispetto per i figli, non significa che non si debbano dare regole, ma l'educazione va impartita considerando che anche il figlio è una persona con propri interessi, sogni, capacità.
Ma come si rispetta il proprio figlio?

  • Se dobbiamo rimproverare nostro figlio, facciamolo quando siamo soli con lui e non in mezzo ad altre persone, farebbe sentire ancora peggio il bambino/ragazzo senza fargli capire il rimprovero perché sentirebbe venir meno il rispetto.
  • Trascorriamo del tempo con i figli, facendo ciò che più piace loro e parlando molto, per imparare a conoscerli veramente per quello che sono.
  • Ascoltiamoli senza giudicare, ma cercando di comprendere ed eventualmente far loro capire con dolcezza in cosa non siamo d'accordo.
  • Rispettiamo la loro privacy, evitando di spiare il loro diario e bussando sempre prima di entrare in camera loro se hanno la porta chiusa. Solo se temiamo seriamente per la loro incolumità è giusto “spiarli”, ma mai soltanto perché siamo curiosi.
  • Ricordiamoci di avere rispetto delle loro confidenze e dei loro “segreti”: per quanto cose minime per noi, per loro possono essere molto importanti.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  figli   genitori  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami