Home » Lui » Mondo maschile » L'uomo “gatto-morto”: ti cerca ma non conclude mai

L'uomo “gatto-morto”: ti cerca ma non conclude mai

Vi scrive, vi cerca ma quando è il momento di invitarvi ad uscire trova delle ottime scuse o dopo essersi concesso per un caffè non cerca il contatto fisico... eppure appare interessato! Ma chi è questo uomo di cui sempre più donne si lamentano?

L'uomo “gatto-morto”: ti cerca ma non conclude mai

Il termine gatta morta si usa spesso per indicare quelle donne che in maniera seduttiva non prendono mai l'iniziativa pur facendo intendere un interesse nei confronti dell'uomo di turno.
Solitamente vengono considerate ragazze pericolose dalle quali tenersi alla larga se non si vuole soffrire.
Da qualche tempo psicologi e sociologi utilizzano lo stesso termine al maschile per descrivere quella categoria di uomini che sembrano attratti da una donna, la cercano, la contattano ma non vanno mai oltre la telefonata, il messaggio o un caffè: il gatto-morto in qualche modo fa trasparire un'attenzione e un coinvolgimento ma poi gioca ad essere passivo.



Non cerca e si tira indietro
Ma che caratteristiche hanno questi uomini? Solitamente hanno un' età che vai di 20 ai 40 anni e molti di loro sono egocentrici e narcisisti; difficilmente riescono ad avere delle relazioni consolidate e importanti perché vivono in quella modalità passivo-sorniona che difficilmente li spinge ad andare oltre.
Alcuni inizialmente scrivono e chiamano spesso la “preda”, le lasciano intendere di essere interessati ma poi non passano mai alla fase successiva e non la invitano ad uscire o aspettano che sia lei a farlo per poi declinare la proposta con mille scuse.
Altri arrivano all'appuntamento e nonostante facciano capire alla donna di esserne attratti, preferiscono terminare la serata senza nessun tipo di approccio fisico ma lasciando tanti sottintesi.
Poi c'è il così detto gatto morto un po' sornione: non chiama, non cerca ma si fa notare e attende che sia la donna a contattarlo e a rincorrerlo anche se poi tutto finisce in una bolla di sapone.



Perché si comporta in questo modo?
Spesso le donne che incappano in questo tipo di uomini si chiedono quale sia il problema, soprattutto inizialmente temono di essere loro stesse la causa di tali dinamiche.
In realtà finché lo scambio di contatto si basa sul gioco e non implica richieste di nessun genere (nemmeno uscire al ristorante, non si parla di richieste di relazioni serie) queste persone sono totalmente a loro agio; la situazione diventa più chiara quando si va oltre lo scambio di messaggi, quando bisogna uscire allo scoperto anche solo minimamente.
Si comportano in questo modo sornione perché non hanno alcuna intenzione di sprecare energie, hanno bisogno di essere ammalianti per aumentare la loro autostima, non vogliono esporsi troppo perché in fondo hanno una grande paura!
Inoltre capita che alcuni uomini gatto-morto non abbiano nemmeno un alto desiderio sessuale e per questo difficilmente al flirt fanno seguire notti di passione.

Cosa fare?
Inutile dire che se una donna non vuole perdere tempo e rovinarsi la sua vita con ripercussioni sulla propria stima, ai primi segnali che lasciano intendere di trovarsi di fronte a questa categoria maschile, dovrebbe andarsene e lasciar perdere.
Si può anche pensare di tenerlo come amico o come persona con cui giocare a flirtare senza però voler mai andare oltre: si sprecherebbero solo energie con il rischio di rimanerci anche male!

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami