Home » Tempo Libero » Viaggi / Vacanze » Vacanze studio

Vacanze studio

L’estate sta per arrivare e con essa anche molti pensieri e preoccupazioni per i genitori, perchè una volta terminata la scuola le ore libere dei figli da gestire sono sempre molte. Gli adulti devono pensare a come occupare il tempo libero dei loro figli, in concreto chi si occupa di loro e in che cosa impegnarli in alternativa alla scuola. Una valida alternativa sono sempre le vacanze studio che permettono anche di imparare o perfezionare una lingua straniera.

Vacanze studio

Esperienze indimenticabili
Solitamente alla partenza i figli sono impacciati, timidi e impauriti; per alcuni è la prima volta che si allontanano da casa senza genitori e parenti, altri invece sono più abituati e fanno coraggio ai nuovi arrivati.
I ragazzi che affrontano una vacanza studio tornano comunque sempre molto cambiati, in meglio!
Per prima cosa perché hanno migliorato la conoscenza di una lingua straniera, ma soprattutto perché affrontare un’esperienza lontano da casa senza i genitori, li porta a fare un grande passo in autonomia nella cultura del viaggio.

Credits: Foto di @stocksnap | PixabayIl distacco
A partire dalla scuola elementare l’esperienza del distacco graduale è importate perché consente ai bambini di fare un'esperienza di vita da soli, di mettersi in gioco senza la protezione dei genitori, di tollerare la nostalgia di casa e di rapportarsi con gli altri prendendosi delle responsabilità.
Si tratta di un’esperienza che serve a rafforzare la fiducia in sé e nelle proprie capacità di far fronte al mondo esterno. Anche i genitori devono imparare a distaccarsi dai figli, e soprattutto capire che non li si sta  abbandonando, ma è una separazione che consentirà una crescita reciproca e che trasformerà il legame genitore-figlio. Ciò che conta è la vicinanza emotiva e psicologica: telefonare tutte le sere per sapere come ha trascorso la giornata permette ad entrambi, sia il genitore che il figlio, di mantenere una vicinanza emotiva così essenziale per la crescita serena dei bambini!

Dove, come e a che età
La maggior parte dei tour operator specializzati in vacanze studio propone viaggi e vacanze adatte a tutte le età ed esigenze, sempre con l’accompagnamento di personale specializzato, preparato e simpatico che sa gestire i ragazzi in tranquillità. Le proposte solitamente sono per ragazzini e adolescenti a partire dagli 8 anni di età fino ai 18.
Le possibilità sono varie:

  • vacanze studio in famiglia
  • vacanze studio in college
  • vacanze studio in summer camp, un ambiente più internazionale con l’assistenza di personale locale
  • vacanze studio in un campus

Le destinazioni sono varie: Gran Bretagna, Irlanda, Malta, Svizzera, Grecia e Stati Uniti per imparare la lingua inglese. Francia e Svizzera per il francese, Spagna per la lingua spagnola e Germania o Svizzera per il tedesco.
Le vacanze studio possono durare da un minimo di 1 settimana ad un massimo di 4 settimane, tutto nell’ottica di imparare una lingua ma anche divertirsi, conoscere nuovi amici, fare sport e visitare nuove realtà e conoscere nuove culture.

La sicurezza per prima cosa
Se da una parte i genitori vedono di buon occhio la vacanza studio perché la considerano un investimento formativo, dall’altra sono molto esigenti in termini di affidabilità delle strutture cui si rivolgono. Il consiglio per le famiglie che mandano in vacanza i figli minorenni è di informarsi sul programma delle loro giornate, sapere in quale tipo di sistemazione dormiranno, assicurarsi che gli accompagnatori siano specializzati e che sappiano concedere momenti di privacy ai ragazzi senza perdere mai il controllo dei loro comportamenti. Una buona alternativa sono le vacanze studio organizzate dalla stessa scuola che il figlio frequenta durante l’anno, con insegnanti conosciuti a cui affidare i propri figli.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  vacanze ragazzi  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami