Home » Tempo Libero » Viaggi / Vacanze » Vacanze in un albergo diffuso

Vacanze in un albergo diffuso

Qualche giorno di vacanza, immersi nello splendore dei più bei borghi del nostro paese, tra storia e arte ed ospitalità.

Vacanze in un albergo diffuso

Non ne potete più della solita routine e avreste voglia di un bel viaggio per staccare la mente e rigenerare il corpo, ma solo all'idea di trovarvi a vivere lo stress del turista con orari, ressa e code chilometriche vi mettete le mani nei capelli?

Siete effettivamente un po' pretenziosi, ma che male c'è?

Non siete gli unici, anzi molti altri la pensano così e per voi c'è un'ottima soluzione: andare in vacanza in un albergo diffuso!

Se ancora non conoscete questa geniale modalità di vacanza, leggete qui di seguito e scopritela con noi!

Credits: Foto di @pcdazero | PixabayCos'è un albergo diffuso
Come ben spiega nel libro Manuale dell’Albergo Diffuso il prof. Giancarlo Dall'Ara, ideatore nonché presidente dell'Adi (Associazione Nazionale Albergi Diffusi): “Un pó casa e un pó albergo. Le sue componenti sono dislocate in immobili diversi, che si trovano all'interno dello stesso nucleo urbano. L'aggettivo "diffuso", denota dunque una struttura orizzontale e non verticale come quella degli alberghi tradizionali, che spesso assomigliano ai condomini.”

Un soggiorno in una casa o in una stanza in un'area urbana di pregio, a contatto con la quotidianità e le bellezze del luogo, con tutti i servizi che una struttura alberghiera comprende: reception, accoglienza degli ospiti, colazione e servizio ristorante e così via. Un albergo dislocato, composto da diversi stabili vicinissima tra loro, ad esempio in un bel borgo italiano, uno di quelli che tutto il mondo ci invidia, per vivere non da turista, ma per sperimentare in prima persona la realtà del posto, per qualche giorno vicino di casa degli abitanti.
Vecchi edifici o dimore storiche saranno così recuperate ed utilizzate per ospitare chi ama la storia e l'architettura nostrane e vuole sentirsele dentro.

Credits: Foto di @pcdazero | PixabayOrigine e diffusione dell'albergo diffuso
Idea nata in Carnia (Friuli Venezia Giulia) nel 1982 per recuperare a livello turistico diversi edifici e case ristrutturate dopo il terremoto subito dalla zona maggio del 1976, l'albergo diffuso non è la costruzione di un nuovo stabile adibito ad albergo, ma la collaborazione di più spazi vicini, idonei ad ospitare le camere d'albergo e gli spazi necessari per gli altri servizi di accoglienza.
Il professore di marketing del turismo Giancarlo Dall'Ara, prendendo spunto da questa innovativa idea, ha creato e messo a punto questo modello di ospitalità dell'albergo diffuso, che ben si adatta ad esaltare e far conoscere borghi storici o paesini italiani, prendendo come punto di forza la nota ospitalità nel nostro Bel Paese.
Riconosciuto per la prima volta in Sardegna nel 1998, l'albergo diffuso è ora presente con più di 60 strutture in 14 regioni italiane ed è in continua espansione.
L'originale idea ha avuto il meritato successo ed è stata più volte premiata, ad esempio come miglior pratica di crescita economica da trasferire nei paesi di sviluppo al Convegno Helping Ner Talents To Grow di Budapest nel 2008 e con il WTM World Travel Market Global Award a Londra nel 2010.

Prenotare una vacanza in un albergo diffuso
La proposta vi ha convinto e non vedete l'ora di prenotare la vostra vacanza? Potete trovare tutte le informazioni necessarie ed il catalogo aggiornato sul sito internet ufficiale www.alberghidiffusi.it.
Tra le affascinanti mete, tutte gettonatissime, eccone alcune:

  • Emilia-Romagna – Portico di Romagna, Forlì Cesena
  • Friuli Venezia Giulia – Lauco, Udine
  • Piemonte – Canosio, Cuneo
  • Lazio – Castro dei Volsci, Frosinone
  • Marche – Gradara, Pesaro Urbino
  • Toscana – Gaiole in Chianti, Siena
  • Umbria – Castel Ritaldi, Perugia
  • Puglia – Alberobello, Bari
  • Sardegna – Orroli, Nuoro
  • Sicilia – Modica, Ragusa

Solo una parte delle moltissime proposte che vi attendono. Cosa aspettate a fare la valigia e partire?

Di Ilaria © Riproduzione Riservata
TAG  capodanno   vacanza   natale  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami