Home » Tempo Libero » Viaggi / Vacanze » Spiaggia dei gatti in Sardegna, un'oasi completamente dedicata al mondo felino

Spiaggia dei gatti in Sardegna, un'oasi completamente dedicata al mondo felino

Ancora indecisi sulle vacanze? Noi vi suggeriamo l'oasi felina in una delle spiagge più belle e incontaminate della Sardegna!

Spiaggia dei gatti in Sardegna, un'oasi completamente dedicata al mondo felino

Amanti dei gatti? C'è un posto per voi che potrebbe essere molto speciale, la spiaggia dei gatti, una piccola oasi per bellissimi felini situata in una delle zone marittime della Sardegna più piccole ma anche più affascinante, Su Pallosu a San Vero Milis in provincia di Oristano.

 

Amici di Su Pallosu

In questo meraviglioso angolo di paradiso l'Associazione Culturale senza animo di lucro Amici di Su Pallosu si è data da fare per recuperare i gatti abbandonati, un fenomeno molto diffuso nella zona, dando loro una nuova casa, la bellissima spiaggia. L'associazione oltre a recuperare i gatti abbandonati fa un vera e propria opera di soccorso e di assistenza, attraverso vaccinazioni, sterilizzazioni e cure adeguate, insomma ha dato vita una bellissima colonia di felini.



LEGGI ANCHE: A chi lasciare il gatto quando si va in vacanza

Visite guidate

Se siete appassionati sia di archeologia che di gatti questo è davvero il posto che fa per voi! I gattari, ovvero i membri dell'associazione, saranno ben lieti di ospitarvi e guidarvi in una visita molto singolare. Nello specifico la visita guidata, che vi ricordiamo è gratuita, prevede un percorso culturale-didattico suddiviso in 7 tappe che sono: l'area dei pasti felini, i rifugi dei gatti, il giardino felino, collezione minerali Gianni Atzori (importante artigiano del posto), l'area tartarughe d'acqua dolce, mostra permanente su Storia, Natura e Arte della Casa Museo Gianni Atzori e spiaggia nuragica dei gatti.

Durante la visita vi sarà raccontata la storia secolare della presenza dei piccoli animali nell'oasi e dei personaggi che hanno caratterizzato il piccolo borgo marinaro. Inoltre, non tutti sanno che proprio questa spiaggia è stata fonte d'ispirazione di tantissimi racconti scritti dal famoso scrittore bolognese Stefano Benni, che sembra aver trascorso tanti momenti in questo luogo incantato, l'ultima visita risale a pochi giorni fa, sembra si sia imbucato a sorpresa alla cena dei gatti!

Tante visite

I gattari e le gattare dell'associazione tengono a precisare che il loro servizio è totalmente gratuito e volontario, non percependo alcun fondo dalla regione. Negli ultimi tre anni l'oasi felina ha ricevuto più di 10.000 visite, guadagnandosi così il Certificato d'Eccellenza dal famoso e importante portale internazionale di viaggi Tripadvisor e mettendosi in testa alle spiagge più visitate della provincia di Oristano per il 2016.

Vi ricordiamo che per visitare l'oasi è richiesta la prenotazione. Nel frattempo vi lasciamo con alcune parole che Benni ha lasciato alla bellissima spiaggia, rivolte ai potenziali turisti:

"Se siete turisti tradizionali, il Sinis non fa per voi.

Troppo sole, troppo verde, troppe spiagge, troppa acqua pulita. Poi non c’e la barriera camparina. Dicesi barriera camparina quello schieramento di yacht, panfili e velieri che occupa interamente l’orizzonte marino di luoghi ameni quali la Costa Smeralda. Questa barriera si stende, bianca e beccheggiante, per chilometri e chilometri, e viene detta “camparina” perchè su ogni barca ci sono gruppi di persone eleganti e annoiate che sorseggiano Campari. Questo è il loro modo di vivere intensamente il mare. Impossibile fare il bagno tra gli ormeggi, finireste strangolati, e se vi avvicinate troppo a una barca rischiate una raffica di mitra.
Nel Sinis invece la barriera non c’è e (incredibile a dirsi) potete fare il bagno in lungo e in largo, l’acqua è pulita, anche se ogni tanto una maestralata porta qualche souvenir dalla Spagna".

Di Sara Pennetta, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami