Namibia

Un viaggio avventuroso tra i paesaggi fantastici della Namibia.

Namibia

Non solo parchi naturali e panorami da lasciare senza respiro, ma splendide località dove il deserto incontra l'oceano, foche da accarezzare e camaleonti e gechi multicolore da scovare. Queste sono alcune partcolarità della Namibia, Stato dell'Africa meridionale, per la maggior parte selvaggio ma che proprio per questo può regalare forti emozioni a chi decide di visitarlo.


Cosa vedere
La capitale della Namibia, Windhoek, si trova a quasi 1700 metri sul livello del mare, in una zona semidesertica. L'architettura, il cibo e le infrastrutture mischiano egregiamente le tradizioni africane e la cultura europea.
Solitamente la maggior parte dei voli arriva qui, da dove poi si parte alla volta di molte escursioni.
A sud ovest della capitale si trova il Namib- Naukluft Parck, un Parco Nazionale protetto situato all'interno del deserto del Namib, ed è la più grande riserva naturale dell'Africa.
Qui il paesaggio alterna alte dune di sabbia arancione a montagne con ruscelli e cascate e la fauna ospita varie specie di serpenti, gechi e insetti, ma anche aniamli più grandi come iene e sciacalli.
Da provare, anche se un po' faticosa, è la risalita al Big Daddy, la duna più alta della regione, mentre per chi è più sfaticato la duna 45 richiede meno impegno perchè meno ripida. In jeap poi, si possono raggiungere il canyon di Sesriem, Sossusvelei, un pianoro ellittico ricoperto da una crosta di sabbia salina indurita e Deadvlei, una depressione con il suolo di sabbia bianca, un tempo oasi di acacie.

La costa
Lungo la costa atlantica, c'è un posto dove le dune si tuffano nel mare: si chiama Swakopmund, che in tedesco significa foce del fiume Swakop. Qui, chi deciderà di recarsi in Namibia durante la stagione secca (da maggio a ottobre), potrà ammirare da vicino gli animali marini e quelli che trovano rifugio nella sabbia. Pochi km da qui, la prima tappa è Walvis Bay, una laguna dove ogni anno nidificano più di 160000 uccelli, e dove risiede anche la più grande colonia di fenicotteri di tutta l'Africa meridionale. Una sensazione unica vedere questi uccelli dalle piume fucsia e rosso fuoco, spiccare il volo.
Il modo migliore per poter ammirare la costa è a bordo di una delle tante crociere giornaliere che consentono ai turisti di poter vedere non solo fenicotteri e pellicani ma anche cormorani foche, otarie e delfini.

Alla ricerca dell'elefante
Per chi vuole vedere gli elefanti ancora allo stato brado, fuori dalle riserve e dai parchi ufficiali, deve recarsi nella zona del Damaraland, un ampio terriotorio dominato dal massiccio del Brandeberg. Qui si possono ammirare le formazioni geologiche multicolori, ma soprattutto gli elefanti! Non è facile trovarli, ma potreste avvistarli mentre si arrampicano sulle pareti scoscese: un vero spettacolo della natura.


Il Parco Etosha
Probabilmente il parco più famoso della Namibia, vasto come l'intera Toscana, questo Parco è il paradiso terrestre degli animali. Il suo nome significa grande luogo bianco per il suolo della zona del Pan, un deserto salino. Qui si può circolare solo a bordo di vetture e si può scendere solo all'interno di uno dei tre accampamenti recintati e protetti, in cui si trovano lodge e campeggi. Qui si possono ammirare gnu, impala, sciacalli, orici, fenicotteri e struzzi, ma anche giraffe, elefanti, leoni, leopardi e ghepardi. Nei pressi della pozza Okaukuejo si possono poi vedere esemplari di rinoceronti bianchi e neri.

Quando andare
La stagione migliore per andare è la nostra estate, sia perchè in Namibia è il periodo secco, quindi non c'è rischio zanzare sia perchè in questo periodo le temperature che di giorno sono piacevoli, fino a 30° consentono di visitare parchi e deserti senza patire troppo il caldo (mentre di notte fa freddo), è comunque utile avere sempre con sé un piumino leggero perché sulla costa le temperature non sono mai troppo alte.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami