Home » Tempo Libero » Viaggi / Vacanze » Merenda Reale a Torino

Merenda Reale a Torino

A Torino e dintorni in questi giorni si torna indietro nel tempo: per chi volesse fare un tuffo nel passato, rivivere i fasti di Casa Savoia e gustare le prelibatezze della famosa Merenda Reale, non resta che recarsi nella città piemontese

Merenda Reale a Torino

Torino fa un passo nostalgico indietro e torna al periodo dei fasti di Casa Savoia: da un mese a questa parte nella città capoluogo piemontese è tornato a rivivere un rito antico, quello della celebre Merenda Reale.
Se avete voglia di fare un tuffo nel Settecento, tra abiti tipici del periodo e una vera e propria atmosfera del passato, potete recarvi nel capoluogo piemontese e provare di persona il rito, molto amato dai regnanti di Casa Savoia.
Tra le visite ai castelli piemontesi e una tazza di cioccolata calda accompagnata dai biscotti di alta pasticceria, potrete passare un week-end davvero d’altri tempi.


Credits: Foto di @theAndrasBarta | Pixabay
Il rito della Merenda Reale prevede il trascorrere qualche ora immersi nell’atmosfera dei salotti nobili di un tempo., davanti ad una fumante tazza di cioccolata calda e ottimi biscotti di alta pasticceria delle tradizione piemontese. Ad accogliervi troverete un personale attento a preparatissimo sulla tradizione di questa gustosa abitudine e anche sul relativo periodo storico, pronto a soddisfare ogni vostra curiosità e domanda sul passato della nobiltà e dei riti piemontesi. Inoltre, tutto lo staff sarà rigorosamente vestito con abiti tipici e precisamente una gonna lunga per le donne e invece un pantalone marrone scuro per gli uomini, con una camicia bianca e la famosa coccarda blu Savoia.
Anche tutto l’arredamento è stato realizzato in stile '700-'800, curando ogniminimo dettaglio, e infatti le tavole sono imbandite con tovaglie di stoffa pregiata di color rosa o bianca, che sono appunto i colori della corte sabauda, e le tazze utilizzate per servire le cioccolate sono state create in modo del tutto similare a quelle originali della casa Savoia, in porcellana chiamate “macerina” o “trembleuse”.
Nei locali storici e nelle pasticcerie che aderiscono a questa iniziativa, potrete gustare delle vere e proprie prelibatezze, tra cioccolata calda servita con i bagnati, cioè i pasticcini secchi tipici piemontesi, e ancora canestrelli, torcetti, paste savoiarde alla provenzale, paste Savoia alla piemontese, lose golose, gofri, lingue di suocera, e poi anche torte di diversi gusti e praline i cioccolatini tipici della pasticceria piemontese.


Credits: Foto di @ValeriaLu | Pixabay
Oltre a gustare queste vere e proprie chicche del palato potrete anche approfittarne per visitare dei posti e luoghi molto belli come la Basilica, vanto dell’architettura settecentesca progettata da Filippo Juvarra, poi il Museo del Gusto di Frossasco, la Sala dei Papi, le stanze dell'Appartamento Reale e la Sala del Re. E ancora alcuni castelli della provincia di Torino, come Pralormo, Agliè, Roppolo e Castellamonete, e per gli appassionati di enologia le cantine torinesi dove si potranno degustare dei vini deliziosi della tradizione piemontese.

Per le informazioni su questa iniziativa potete consultare il sito Turismotorino.org oppure chiamare il numero
Buona Merenda Reale!

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

2 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Ma i Savoia non mangiano i Savoiardi?

  2. Inviato da NUVOLETTA038
     

    non sl mangiano i savoiardi ma gustano la mattina un doria...li adoro nel latte.....

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami