Home » Tempo Libero » Viaggi / Vacanze » Giornate Fai 2014: tutti i percorsi per scoprire le bellezze italiane

Giornate Fai 2014: tutti i percorsi per scoprire le bellezze italiane

Nel weekend del 22 e 23 marzo, il Fondo Ambiente italiano apre al pubblico 750 siti storici, culturali e spazi verdi, da visitare in bici, a piedi o con l'amico a quattro zampe

Giornate Fai 2014: tutti i percorsi per scoprire le bellezze italiane

Ritorna l’appuntamento con le Giornate Fai di Primavera. Quest’anno, il weekend del 22 e 23 marzo servirà per ricordare l’imperatore Augusto, al bimillenario dalla morte. Come di consueto, le il Fondo Ambientale italiano promuoverà una serie di visite guidate e aprirà siti di interesse storico e artistico di solito chiusi al pubblico.
Perché proprio Augusto? Perché sotto il suo regno, l’Impero Romano conobbe un periodo di espansione e cultura che si spera arriverà anche nell’Italia di oggi, resa meno splendida dalle difficoltà economiche e dal pessimismo. Dei 750 luoghi aperti nel weekend, 120 serviranno per ripercorrere la storia del regno.

Alcune aperture saranno riservate agli iscritti Fai, come il Palazzo Labia a Venezia, lo storico palazzo del Corriere della Sera in via Solferino a Milano, l’Antica biblioteca della Basilica di San Francesco da Paola a Cosenza e Villa Lucia a Napoli.

Guide d’eccezione per questa 22esima edizione delle Giornate Fai: il progetto “Arte. Un ponte tra culture” promuove visite guidate in lingua straniera, a cura dei cittadini di varie nazionalità che hanno dato la loro disponibilità. Ci saranno anche 22mila studenti, gli “Apprendisti Ciceroni”, che accoglieranno i visitatori e li accompagneranno nel tour tra i monumenti.

Percorsi Fai da fare con gli amici a quattro zampe
Il parco delle sorgenti Ferrarelle, a Caserta, propone 145 ettari di spazi verdi, tra boschi e distese d grano; il Giardino di Villa Palagonia, in provincia di Palermo, unisce l’interesse naturalistico a quello artistico: la cosiddetta Villa dei mostro, del 1715, resta una delle più famose ville bagheresi esistenti. Nel Comacchio, in provincia di Ferrara, si trova una “piccola Venezia”, una città lagunare che si sviluppa tra ponti e canali.
Per chi non ha paura del trekking e delle camminate in alta quota, il Monte Obertone, a Nuoro, è l’idea giusta. Non solo per scoprire le grotte che un tempo erano usate come abitazioni, ma anche per cercare punti panoramici. Paesaggio vulcanico, invece, per chi decide di visitare il bosco monumentale del Sasseto a Torre Alfina (Acquapendente, Viterbo), tra alberi secolari e rocce laviche.

Percorsi Fai su due ruote
Il Fondo Ambientale Italiano ha affidato all’onlus Fiab (federazione italiana amici della bicicletta) tutti gli appuntamenti per gli amanti delle due ruote. In ogni regione, un team di volontari accompagnerà i bikers alla scoperta dei punti più panoramici.

Di Caterina Michelotti © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami