Home » Tempo Libero » Viaggi / Vacanze » Galateo in spiaggia: 4 regole fondamentali da seguire

Galateo in spiaggia: 4 regole fondamentali da seguire

L'educazione di base non va mai in vacanza, ecco 4 regole per non rovinarsela

Galateo in spiaggia: 4 regole fondamentali da seguire

Vero che quando si è in vacanza ci si vuole anche svincolare da obblighi e restrizioni in cui quotidianamente viviamo, ma l'educazione è una delle cose che non dovrebbe mai essere dimenticata. Anche quando si è in costume e ciabatte, sopratutto perché siamo circondati da altre persone, vale il detto non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te. Sono piccole e semplici attenzione che già probabilmente seguiamo, siamo comunque in vacanza al mare, non dimentichiamocelo, quindi essere tolleranti è uno dei suggerimenti principali, importante è rimanere nella... decenza. Può capitare di “sgarrare”, fondamentale è poi chiedere scusa.


Credits: Foto di @ElisaRiva | Pixabay
1. Non sollevate inutilmente la sabbia
Inondare di sabbia gli altri non è per nulla carino, immaginatevi al posto di chi riceve in regalo su di sé l'arenile... Serve solo fare un po' di attenzione, non “sciabattate” sollevando mentre camminate tonnellate di sabbia, basta camminare piano e magari, sempre senza scottarsi, togliere le ciabatte quando non servono. Se invece dovete togliere la sabbia dai teli mare, andate a scuoterli sulla battigia lontano dalle persone o mettetevi in una zona poco frequentata e scuotete sempre senza esagerare.


Credits: Foto di @TheHilaryClark | Pixabay
2. Non usate un tono di voce esagerato
A meno che non siate soli in mezzo al nulla, sia nelle conversazioni d'ombrellone coi vicini ma anche se siete al telefono, gridare non è un segno di rispetto verso gli altri. Indipendentemente che tutti sapranno i fatti vostri e non è sempre positivo, il tono di voce alto è decisamente molesto, è sinonimo di maleducazione. Gli altri non sono obbligati ad ascoltarvi, magari anche con un linguaggio volgare. Cercate di controllarvi oppure allontanatevi e trovatevi un posto in cui non disturbate, potrete così chiacchierare in tutta libertà.

3. Occhio al bon ton nell'abbigliamento
Fate innanzitutto attenzione perché in alcune località di mare sono in vigore divieti come quello di camminare per strada in costume da bagno. Però anche in spiaggia è consigliabile un minimo di decoro, che non significa vestirvi di tutto punto per andare al bar o al ristorante sulla spiaggia, ma avere comunque un aspetto “presentabile”. Usate un bel pareo che può fare da vestito o uno dei vestiti-mare di tendenza e per gli uomini un pantaloncino e una t-shirt sono perfetti. Non è solo un consiglio estetico, questo è anche per igiene perché nei locali non sapete chi si è seduto prima di voi, meglio quindi evitare il contatto diretto con la pelle su superfici su cui sono transitate tante persone.


Credits: Foto di @dimitrisvetsikas1969 | Pixabay
4. Educazione anche nel gioco coi bambini e con gli adulti
Non deve essere un momento di prigionia ma rimane la regola che non si deve dare fastidio al prossimo. I bambini possono correre e giocare liberamente nelle aree che spesso sono loro riservate appositamente, oppure fate in modo che non disturbino i vicini di ombrellone o chi passeggia semplicemente. Certamente c'è un luogo dove possono dare sfogo alla loro vitalità senza problemi. Anche i grandi devono fare attenzione, giocare al pallone facendolo finire tra lettini ed ombrelloni non è carino, porta sabbia, sveglia chi dorme. Usate uno spazio lontano dai bagni, ed anche i racchettoni, vanno gestiti in modo intelligente, entrate piuttosto in acqua dove darete meno fastidio che rimanere sul bagnasciuga.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami