Home » Tempo Libero » Viaggi / Vacanze » Consigli da seguire per portare il cane in spiaggia

Consigli da seguire per portare il cane in spiaggia

Al mare con Fido, ecco qualche consiglio per l'accesso alle spiagge ed evitare inconvenienti

Consigli da seguire per portare il cane in spiaggia

Tempo d'estate e di vacanza e se avete con voi Fido, bisogna sempre prestare molta attenzione nella scelta. Certamente vi sarete attrezzati e avrete scelto con cura il luogo di villeggiatura al mare, casa, albergo, b&b o qualsiasi cosa sia ma con l'amico a quattro zampe si può anche andare in spiaggia. Ormai le cose sono cambiate e tutti gli strettissimi divieti sono spesso stati rimossi ma è buona educazione in questi luoghi, e non solo, attuare alcuni semplici comportamenti per evitare qualsiasi tipo di problema o di fraintendimento e non rovinarsi questi momenti di relax.



Verificare i divieti attivi
Controllate che la spiaggia prescelta non abbia limitazioni o divieti. Per i bagni privati deve essere esposto un cartello con tutte le limitazioni, non solo per i cani, ma per qualsiasi altra situazione critica. Ed essendo privati, le scelte sono della proprietà e non sono praticamente contestabili. È allora a vostra scelta se sottostarvi o andare da un'altra parte. Se invece parliamo delle spiagge pubbliche, ci deve essere una ordinanza comunale con una certa formulazione e definizione. Abitualmente viene esposta, ma se in caso contrario decideste comunque di accedervi senza verificare, potreste essere allontanati ma devono darvi indicazioni specifiche. So che è antipatico, ma forse è meglio verificare prima, all'ufficio informazioni, chiamando la polizia municipale se gli sportelli comunali fossero chiusi.

Attrezzarsi per non sporcare
Sempre ed è bene sottolinearlo, paletta e sacchetti per la popò e una bottiglia o un secchiello per pulire con l'acqua la pipì. Su questo sicuramente non ci devono essere dubbi, se il vostro cane sporca è indispensabile pulire se Fido espelle i suoi bisogni sulla spiaggia. Magari cercate di defilarvi se capite che è il momento e comunque si deve sempre pulire, è un gesto di rispetto per gli altri presenti nell'arenile.

Preoccuparsi di come il cane si comporta
Il cane è vostro e vi dovete occupare di lui, che non significa avere un cane statua, ma non deve ne inseguire i bambini e le persone indiscriminatamente, né mettersi a scavare buche sollevando sabbia ovunque, né azzannare ciabatte di altri o sdraiarsi sui loro asciugamani. E se il cane fa il bagno, quando esce, prestate attenzione quando il cane si scrolla di dosso l'acqua, operazione che ovviamente schizza acqua ovunque. Potete difendere il resto del mondo con un asciugamano o uscite dove non vi è gente.


Chiedere con cortesia il rispetto per voi e per il vostro cane
Se voi avete rispetto degli altri è anche corretto pretenderla, però armatevi di pazienza. Se qualcuno si lamenta a torto, se interpellati, esponete il vostro parere con calma, se la cosa non funziona, sempre con calma, invitate pure a chiamare le forze dell'ordine perché se siete in regola, non dovete temere nulla, usate questa come ultima spiaggia però. Altrettanto, se qualcuno si avvicina e vi chiede, siate disponibili con adulti e bambini e invitateli a prendere confidenza con il cane. Se però ritenete sia meglio evitare, con altrettanta gentilezza, usate magari la scusa che il cane non è in forma e che è meglio lasciarlo tranquillo, come un bambino capriccioso che bisogna lasciarlo da solo.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami