Home » Tempo Libero » Tecnologia » Il doodle che festeggia la primavera e l'eclissi

Il doodle che festeggia la primavera e l'eclissi

Google celebra una doppia ricorrenza: l'eclissi, che stamattina ha oscurato il Sole per qualche minuto, e l'equinozio di primavera, previsto per le 22.45

Il doodle che festeggia la primavera e l'eclissi

Il doodle pubblicato da Google in prima pagina celebra una doppia ricorrenza. Prima di tutto la primavera, che convenzionalmente si “festeggia” il 21 marzo, ma che quest'anno avverrà precisamente alle ore 22.45 di oggi, 20 marzo. In più un altro evento, l'eclissi avvenuta in Italia tra le 9 e le 11 (a seconda della latitudine). La luna, infatti, si è frapposta tra la Terra e il Sole, oscurando quest'ultimo tanto da rendere più buie le città nelle prime ore del mattino.

Google ha riassunto tutto nel disegno del giorno: un trionfo di fiori colorati e primaverili che gode di un sole pieno, giallo e luminoso, che però viene oscurato, velocemente, dal passaggio di un globo nero, la Luna. Una versione semplificata di quello che è avvenuto e forse, per quanto era accecante il sole stamattina, non siete riusciti a vedere a occhio nudo.

La giornata, poi, è doppiamente storica: era da tre secoli e mezzo che l'eclissi non avveniva nel giorno dell'equinozio. Come già detto, il passaggio dall'inverno alla primavera avviene qualche ora prima del 21 marzo. L'equinozio accaduto nella data convenzionale, negli ultimi 15 anni, è un evento capitato soltanto due volte: nel 2003 e nel 2007.

E se queste due ricorrenze non sono abbastanza, se ne può ricordare un'altra, la Giornata mondiale della felicità. Istituita dalle Nazioni Unite nel 2012, ha come obiettivo quello di dare rilevanza alla felicità e al benessere. «Auguro a tutte le persone in tutto il mondo una felice Giornata mondiale della felicità! La ricerca della felicità è una faccenda seria. Far sì che tutti gli uomini raggiungano la felicità è uno degli obiettivi principali delle Nazioni Unite», ha dichiarato il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon.

Di Caterina Michelotti © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami