Home » Tempo Libero » Motori » Mercedes acquista Ducati

Mercedes acquista Ducati

Sempre più insistenti le voci di un acquisto da parte del colosso dell'auto tedesco dell'azienda di Borgo Panigale, sarà vero ?

Mercedes acquista Ducati

Dopo l'annuncio del 1° di Agosto del ritiro di Yamaha dal Mondiale Superbike che ha messo in subbuglio e preoccupato il mondo delle corse, ecco arrivare un'altra notizia 'bomba', o meglio si fa sempre più insistente la voce che Mercedes stia per acquistare uno dei gioielli italiani delle due ruote, la Ducati. Qualche avvisaglia c'era già stata quando a novembre dell'anno scorso, l'annuncio dell'entrata nel team di Borgo Panigale di Valentino Rossi, fatta da parte dell'amministratore delegato di Ducati Motor Holding SpA, Gabriele Del Torchio, al Los Angeles Auto Show era stata fatta allo stand Mercedes.

Questo perché in quell'occasione è stato dato l'annuncio dell'accordo della sponsorizzazione della AMG (Mercedes-AMG), parte del gruppo Mercedes Benz, al Team Ducati MotoGP, un accordo voluto fortemente anche dall'ad tedesco Ola Kallenius. All'epoca si era semplicemente pensato ad una operazione di marketing, grazie anche al traino di immagine che riesce a fare 'Vale' come quella che aveva fatto prima Fiat con Yamaha. Ma oramai, sempre più insistentemente si vocifera che questi contatti siano continuati e immediatamente si sono sllevate le voci dell'ennesimo 'scippo' di una delle perle industriali italiane da parte di aziende estere, soprattutto se poi l'azienda è in attivo. Già ci si è dovuti arrendere in alcuni casi ad aziende come Versace, come Gucci che versavano in condizioni finanziarie disastrose e salvate da holding estere, ma quando l'azienda è florida, di richiamo internazionale e una azienda di motori, dove gli italiani hanno tutto da insegnare ha lasciato tutti comunque sorpresi e anche un poco dispiaciuti.

L'azienda Ducati, fondata nel 1926 dai tre fratelli Ducati, dal primo dopo guerra ha iniziato a produrre moto dal taglio sportivo che lentamente sono andate a coprire tutte le esigenze degli amanti delle due ruote che conoscono certamente questi nomi Hypermotard, Monster, Multistrada, Streetfighter, Superbike e l'ultima prodotta la Diavel. Il nome Ducati, noto in buona parte del mondo (è presente in quasi 90 paesi), con grandissima notorietà in America, è certamente sinonimo di velocità, qualità, affidabilità. Nel Mondiale Superbike ha il palmares più nutrito con ben 20 titoli, nel MotoGP ha il titolo di campione del mondo con marchio e pilota nel 2007. L'arrivo di Valentino Rossi è stato un ulteriore investimento (che purtroppo forse non ha portato i risultati sperati) che ha certamente aumentato l'interesse internazionale generando anche un incremento di vendite nonostante il periodo economico difficile.

L'AMG nata nel 1967 come preparatore sportivo di auto si è lentamente trasformata andando a fondare nel 1999 una nuova azienda indipendente, è un costruttore indipendente con Mercedes, la Mercedes-AMG GmbH specializzandosi nella creazione di modelli ad alte prestazioni di fascia alta, dalle berline ai SUV e a tutti i modelli sportivi studiandone dal design, all'equipaggiamento al collaudo, forte dell'associazione auto tedesca, auto affidabile, sicura, di qualità che poi è stato il messaggio che si è voluto trasmettere con la sponsorizzazione del Team Ducati.
Ora il mondo delle corse è sull'attenti, certamente, come è stato fatto per Maserati che ora è parte del gruppo Volkswagen, nulla si è voluto cancellare della tradizione italiana, perché, nonostante tutto, il mondo ci riconosce molte eccellenze e una di queste è quella di saperne di motori, per 4 come per 2 ruote. Vediamo cosa succederà nei prossimi giorni.

Di © Riproduzione Riservata
TAG  mercedes   ducati  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami