Home » Tempo Libero » Cinema / Tv » X Factor 2016: la seconda puntata di Audizioni e i nostri top e flop - Parte 1 di 2

X Factor 2016: la seconda puntata di Audizioni e i nostri top e flop

Ieri sera è andata in onda la seconda puntata delle audizioni di X Factor 2016: scopriamo insieme quel che è accaduto!

X Factor 2016: la seconda puntata di Audizioni e i nostri top e flop

La seconda puntata delle Audizioni di X Factor 2016 è giunta al termine. Forse meno emozionante della prima – o forse eravamo noi meno incuriositi da tutte le novità – ma comunque ricca di sorprese, di risate e anche qua e là di insegnamenti. Riviviamo insieme quel che è accaduto e scopriamo le pagelle per questa seconda tranche di Audizioni di X Factor 10!

 

Le scoperte della serata

Tra i diversi concorrenti che si sono presentati sul palco di X Factor 2016, alcuni ci hanno davvero – ma davvero – colpiti molto. Ecco quindi i nostri preferiti tra i talenti che accederanno alla fase dei Bootcamp!

 

Giovanni Diana. Sale sul palco agitatissimo, anzi inizialmente è lì lì per non presentarsi neanche di fronte ai giudici e dire per sempre addio al suo sogno. Poi, spinto dall'impeccabile Cattelan, decide di fare almeno un tentativo. Con gli occhi colmi di paura, inizia ad intonare Le tasche piene di sassi di Jovanotti e, improvvisamente, tutta l'energia negativa si trasforma in emozione pura, tangibile. Una voce bassa, narrativa, incisiva che non può che guadagnarsi i 4 sì dei giudici. «Penso che un ragazzo che è capace di star male per la musica ci può solo far bene», gli dice Fedez.

 

Eva Pevarello. 26 anni, molti tatuaggi sul corpo, e una malattia che è riuscita a combattere, forse anche grazie a quella passione che l'ha portata lì di fronte ai giudici di X Factor: la musica. Decide di cantare un inedito – Un'altra corsa – che probabilmente è impreciso, probabilmente presenta delle lacune, ma si fa ascoltare con attenzione e sa emozionare. Tanto basta per una standing ovation e per i 4, meritatissimi, sì dei giudici.

 


Simone Nannicini. Passare dall'essere un artista di strada all'esibirsi su un palco, di fronte a 4 giudici e a un pubblico numericamente importante, deve costituire un bel salto di qualità. Ci vuole coraggio, a 26 anni, a decidere di guadagnarsi da vivere per strada, ma ce ne vuole ancora di più per portare la strada di fronte a una giuria di nicchia: Simone lo fa, ed egregiamente, esibendosi con una chitarra e una canzone popolare come Something dei Beatles. E se è vero che la fortuna aiuta gli audaci, non dimentichiamoci che i giudici X Factor premiano i talentuosi. 4 sì per lui.


Graziella Frances Cambria (detta Grace). 19 anni, un amore spassionato per Rihanna e un panino con la mortadella che si pente di aver appena mangiato. Già così, a prima vista, Grace ci sembra una ragazza semplice, sana e genuina. La sua performance di Love the way you lie non fa che confermare questa prima impressione: esuberante al punto giusto e di una bravura che impressiona per la sua semplicità, consapevole ma con ampi margini di miglioramento. 4 sì per lei.
 

Diego Conti. Della sua performance di Magnolia dei Negrita ne sentiamo giusto uno stralcio. Ma la sua voce sgraziata, un po' crespa, vagamente sporca ci rimane nella mente e ci intriga da morire. E, a quanto pare, piace anche ai giudici.

 

Sara Robin. Una compostissima professoressa, anche della sua esibizione la produzione di X Factor 2016 decide di farci gustare solo qualche assaggio. Quel che basta per farci dire, forse azzardando, che si tratta di una delle migliori voci ascoltate finora.


Veronica Marchi. A nostro avviso la migliore performance della serata dopo quella di Giovanni Diana. La scelta del brano da portare di fronte alla giuria, Walk dei Foo Fighters, è di certo un bell'azzardo; ma Veronica con il suo passato da musicista, con la sua eccezionale dinamica e con un'elegantissima padronanza del palco, ne esce fresca come una rosa. Mentre intorno a lei tutti si commuovono – e sì, anche Fedez, pure se non riesce ad ammetterlo. En plein di sì.  

Vanessa Casu. Ipovedente, la ragazza sale sul palco con un'emozione che sembra poterla inghiottire da un momento all'altro, soprattutto quando Arisa le chiede di presentare un suo inedito. Forse non precisissima, ma decisamente comunicativa, espressiva, grintosa. Piace. A noi e ai giudici.

Di Francesca Ferrandi © Riproduzione Riservata

PAGINA 1 DI 2
TAG  x factor 2016  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami