Home » Tempo Libero » Cinema / Tv » X Factor 2014, il sesto Live e Morgan contro Fedez

X Factor 2014, il sesto Live e Morgan contro Fedez

Eliminato l'ultimo gruppo vocale superstite di Morgan in una serata noiosa e lenta, che non premia nessuno: nemmeno Marco Mengoni, ospite musicale d'eccezione

X Factor 2014, il sesto Live e Morgan contro Fedez

Il sesto Live di X Factor 2014 si è aperto con l'esibizione di Fedez e Francesca Michielin in qualità di ospite musicale e featuring vocale sulla canzone Magnifico, nuovo singolo del rapper milanese che sta ottenendo parecchi risultati nelle classifiche italiane: una bella esibizione che però non ha potuto tenere fede alle premesse esplicate nella canzone, perché la puntata è stata un susseguirsi lento di colpi con parecchi momenti di stasi, noia, eccesso di protagonismo e la sensazione fondamentale che la potenza evocativa di questo talent sia ormai completamente esaurita. Far arrivare ad un passo dalla semifinale un duo imperfetto come i Komminuet è stato forse l'errore maggiore, a fronte di gruppi vocali di ragazzi ben più meritevoli e meglio assortiti, oltre che ad altri concorrenti che avrebbero meritato decisamente di più.


Le esibizioni dei ragazzi

Con la doppietta delle manche e le assegnazioni, che spaziavano dal tema libero fino a quello della luce sponsorizzato da Enel Green Light, i ragazzi hanno tirato fuori delle prove discrete ma non eccessivamente brillanti se ci passate il gioco di parole: esclusa Ilaria che ha saputo dare prova di una certa personalità ed Emma che mantiene intatta la classe anche in un ammiccamento verso le canzoni di Mika (montate ad arte in un brano di Annie Lennox), i concorrenti di X Factor 2014 rimasti sono stati vittime di emozioni, stonature gratuite e voglia di strafare, come nel caso della seconda esibizione di Madh. Il concorrente di Fedez è stato ampiamente criticato da tutti i giudici per l'eccesso di “mengonite”, malattia immaginaria che indica la somiglianza con le interpretazioni di Marco Mengoni che pure era ospite musicale d'onore della serata.

Nella seconda manche, quella dedicata alla luce, qualche svarione di troppo si è avuto: il già citato Madh, la mancanza di controllo vocale di Mario, l'amalgama mai riuscito tra i Komminuet, gli scimmiottamenti di Stevie Wonder di Leiner e soprattutto lo sguardo sperduto di Lorenzo, il vero favorito di questa edizione che ad ogni esibizione sembra sempre più smarrito e privo di identità vocale vera e propria.


Marco Mengoni special guest

Persino l'attesissimo Marco Mengoni, ospite musicale della serata, non ha potuto risollevare dalla sensazione di noia e stanchezza una serata che avrebbe dovuto essere pregna di avvenimenti e colpi di scena: nel presentare la sua nuova hit Guerriero in anteprima assoluta live con la speciale apparizione del piccolo protagonista del video, Matteo, il cantante di Ronciglione è sembrato una versione meno brillante di Tiziano Ferro. Che dopo la mengonite sia la volta della Tizianite di ritorno?

Morgan contro Fedez e Fedez contro Morgan

Dopo il ballottaggio, che ha visto contrapposti i Komminuet e l'incredibile Mario tra lo sgomento generale, è arrivato il Tilt che ha fatto uscire dal programma i due ragazzi superstiti di Morgan, il quale lì per lì è sembrato averla presa abbastanza bene.

A scatenare le polemiche definitive ci ha pensato Fedez, che all'inizio dell'XtraFactor si è scagliato violentemente contro il collega di giuria accusandolo di voler sfruttare delle mere strategie televisive e di non rispettare il lavoro dei ragazzi in gara, mancando puntualmente alle assegnazioni nel daily. Morgan ha tenuto testa e si è difeso dalle invettive del rapper, ribattendo che la sua scelta strategica non è stata dettata dalla tv e che il collega stava rivelando una confidenza in forma privata.

Il battibecco tra Fedez e Morgan si stava trasformando in una vera rissa anche grazie all'intervento sempre poco diplomatico di Mara Maionchi, che invece di placare i due giudici ha cominciato allegramente a mandarli a quel paese. C'è voluta la pubblicità e la necessità di portare avanti il programma per farli smettere del tutto, mentre Morgan distribuiva dita medie senza soluzione di continuità.

La sensazione che arriva al pubblico è che i ragazzi di X Factor 2014 siano completamente scarichi e non vedano l'ora di terminare, così come i giudici che sembrano a disagio e privi di forza, spaccati all'interno da piccole gelosie e personalità dominanti. Soprattutto, la giuria sembra vittima designata del gigionismo burlone e pop-hoolista di Fedez, che si candida a diventare probabile vincitore non solo di questa edizione, ma anche dell'affetto del pubblico tanto bestia secondo Morgan.

Di Arianna Galati © Riproduzione Riservata
TAG  x factor 2014  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami