Home » Tempo Libero » Cinema / Tv » Striscia rivela il vincitore di Masterchef e i presunti "altarini" di Nicolò

Striscia rivela il vincitore di Masterchef e i presunti "altarini" di Nicolò

Il programma di Canale 5 ha svelato, a due giorni dalla finale, il podio della quarta edizione del talent culinario. La rivelazione è avvenuta nel corso di un servizio che smentiva il fatto che Nicolò fosse un "dilettante"

Striscia rivela il vincitore di Masterchef e i presunti "altarini" di Nicolò

Primo, secondo e terzo classificato. Striscia la Notizia, programma di Canale 5 guidato da Antonio Ricci, rivela il podio della finale di Masterchef, che andrà in onda su Sky Uno giovedì 5 marzo, con due giorni di anticipo. Lo spoiler ha suscitato l'ira dei tre chef, Cracco, Barbieri e Bastianich, ma anche del pubblico che, ogni anno, attende trepidante la puntata di chiusura del talent culinario. Tutti gli episodi vengono registrati mesi prima della messa in onda e ai concorrenti è richiesta l'assoluta riservatezza.
Un vincolo che hanno sempre rispettato – di sicuro quando si trattava di non rivelare il vincitore. Per evitare indiscrezioni, lo scorso anno la produzione ha deciso di sospendere le riprese prima dell'elezione del vincitore, per poi trasmettere il momento dell'annuncio in diretta. Quest'anno, invece, Sky Uno ha preferito tornare al vecchio schema. E Striscia, programma per irriverente per definizione, forte del sostegno dei suoi milioni di telespettatori fedeli, ha voluto fare la marachella: rivelare il vincitore della quarta edizione di Masterchef a due giorni dalla messa in onda.

Non riveliamo il nome del vincitore, ma per chi fosse curioso, ecco il video.

L'occasione per fare lo sgambetto a Sky è stata la messa in onda di un servizio su uno dei tre finalisti, Nicolò. Secondo alcune fonti che hanno contattato il programma, il concorrente avrebbe mentito dichiarandosi “cuoco dilettante”, clausola imprescindibile se si vuole partecipare al talent. Per dilettante, spiega l'inviato Max Laudadio nel servizio, si intende chiunque non abbia lavorato per più di 6 mesi continuativamente, stipendiato, in una cucina professionale ricoprendo il ruolo di cuoco o aiuto cuoco. Alla redazione del programma di Antonio Ricci, invece, è giunta voce che il giovane milanese abbia lavorato per oltre un anno nel ristorante “Sadler”.


Laudadio ha cercato il concorrente a Milano e l'ha trovato all'uscita del ristorante di Cracco. A prescindere da chi sia il vincitore o meno, sembra che il giudice più severo della quarta edizione abbia deciso di dar fiducia al 21enne, che ora lavora nelle sue cucine.
Tra i due sembrava non corresse buon sangue: per Cracco, Nicolò non prendeva abbastanza sul serio l'occasione del talent e più volte, nel corso delle puntate, l'ha messo in riga riprendendolo duramente. L'idillio dev'essere scaturito nella semifinale, quando il giovane, commosso, ha ringraziato il giudice per i suoi insegnamenti.

Di Caterina Michelotti © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami