Home » Tempo Libero » Cinema / Tv » The Judge, il dramma sui conflitti familiari

The Judge, il dramma sui conflitti familiari

Si preannuncia essere un film carico di emozioni e capace di far riflettere: stiamo parlando di The Judge, in arrivo al cinema il 23 ottobre

The Judge, il dramma sui conflitti familiari

Giovedì 23 ottobre arriva al cinema The Judge, dramma familiare diretto da David Dobkin pronto a far emozionare gli spettatori su uno dei temi più discussi di sempre: il rapporto conflittuale tra le diverse generazioni, tra padri e figli.

 

Trama

Henry “Hank” Palmer vive a Chicago dove esercita la sua professione di brillante e spregiudicato avvocato penalista di successo. A seguito dell’improvvisa morte della madre, l’uomo ritorna a Carlinville, la città natale dalla quale era fuggito 20 anni prima, per partecipare ai funerali. Qui ritrova il padre, Joseph Palmer, stimato giudice, con il quale ha chiuso ogni rapporto ed i fratelli Dale e Glen. Deciso a restare solo per il tempo necessario, Henry si vede invece costretto a prolungare la sua permanenza per difendere il padre da un’accusa di omicidio.
L’uomo, malato di Alzheimer, non ricorda nulla della sera nella quale un criminale del posto è stato investito ed ucciso. A complicare ancora di più la già delicata situazione è la scoperta che la vittima era coinvolta in un caso rivelatosi poi come il più grande errore giudiziario nella carriera dell’indefesso e incorruttibile Joseph Palmer.
Sarà un processo sofferto dove Henry, l’unico convinto dell’innocenza del padre, dovrà scontrarsi con il procuratore Dwight Dickham e con la sua fermezza nel voler mandare l’imputato in prigione.
Sarà una storia che porterà padre e figlio ad un viaggio interiore verso la riconciliazione.

 

 

Film
«Era una storia di padre e figli - spiega il regista, David Dobkin - di una famiglia. Il film è nato da qualcosa che è accaduto alla mia famiglia. Nel 2005 scoprii che mia madre, con cui avevo sempre avuto un rapporto poco stabile, aveva un tumore. Nei due anni successivi ho avuto la fortuna di poter fare un percorso molto difficile, di ricostruire il nostro rapporto e una settimana dopo la sua morte, nel 2007, ho cominciato a pensare a questa storia».
Insomma, una pellicola che ha qualche reminiscenza autobiografica e, forse proprio grazie all'esperienza personale sulla quale il regista ha costruito passo dopo passo The Judge, riesce a far emozionare. Un film che apre alla riflessione sul rapporto conflittuale che tutti abbiamo con i nostri genitori/figli e su come, in certe situazioni, questi conflitti vadano messi da parte, sacrificati sull'altare di qualcosa di più importante.


 

Cast
Nei panni dell'avvocato Hank Palmer troviamo Robert Downey Jr, decisamente più famoso per aver interpretato Sherlock Holmes nei due film di Guy Ritchie dedicati all'investigatore inglese. Suo padre, lo spregiudicato Jospeh, è invece interpretato da Robert Duvall, attore che non ha bisogno di alcuna presentazione. Il ruolo del procuratore Dwight è affidato a Billy Bob Thornton; mentre i due fratelli Dale e Glen sono interpretati rispettivamente da Jeremy Strong e Vincent D'Onofrio.

Di Francesca Ferrandi © Riproduzione Riservata
TAG  film   cinema  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami