Home » Tempo Libero » Cinema / Tv » Pronti per Sanremo 2019? Ecco cosa bolle in pentola...

Pronti per Sanremo 2019? Ecco cosa bolle in pentola...

Ci siamo: il Festival di Sanremo è alle porte. Come si svolgerà l'edizione 2019, in programma dal 5 al 9 febbraio? Ecco tutte le ultime novità (e qualche indiscrezione...)

Pronti per Sanremo 2019? Ecco cosa bolle in pentola...

Dopo un anno di trepidante attesa, torna il Festival di Sanremo. L’edizione numero 69 della nota manifestazione canora ha confermato Claudio Baglioni alla conduzione con Claudio Bisio e Virginia Raffaele al suo fianco sul palco dell'Ariston, Sanremo 2019 | Cantanti | Conduttori | Ospiti | Notizie
al posto di Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino, mattatori della scorsa edizione
. Ci attendono serate di lunghissime dirette che sicuramente sforeranno il rigore dei palinsesti della rete ammiraglia di casa Rai. Ma quali sono le novità di questa edizione? Prima fra tutte la gara unica: non ci sarà più, come nelle passate edizioni, la divisione tra "Campioni" (o "Big") e "Nuove Proposte": i 24 partecipanti concorreranno alla pari per la vittoria.

 

Sanremo 2019 | Cantanti | Conduttori | Ospiti | Notizie

 

 

Il programma delle 5 serate

Sanremo 2019 | Cantanti | Conduttori | Ospiti | Notizie
„IL Festival di Sanremo si aprirà 
Il Festival di Sanremo si aprirà martedì 5 febbraio alle ore 21,10 giorno in cui si esibiranno tutti e 24 i cantanti in gara. Durante le due serate successive, invece, saliranno sul palco solo la metà di loro: 12 mercoledì 6 febbraio e gli altri 12 giovedì 7 febbraio. La penultima e quarta serata, venerdì 8 febbraio - sul modello già collaudato lo scorso anno - sarà una serata-evento in cui ogni artista canterà in compagnia di un ospite il proprio brano, in una versione rivisitata per l'occasione.
Il tutto condurrà alla finalissima del 9 febbraio con la proclamazione del vincitore.

 

I cantanti in gara

In rigoroso ordine sparso, a dar voce alle proprie emozioni in quel dell'Ariston saranno: Loredana Bertè con Cosa ti aspetti da me, Il Volo con Musica che resta, Ghemon con Rose viola, Paola Turci con L'ultimo ostacolo, Simone Cristicchi con Abbi cura di me, Nek con Mi farò trovare pronto, Motta con Dov'è l'Italia, Irama con La ragazza col cuore di latta, Ultimo con I tuoi particolari, Anna Tatangelo con Le nostre anime di notte e Zen Circus con L'amore è una dittatura, Nino D'Angelo in coppia con il giovane rapper Livio Cori con Un'altra luce, Ex Otago con Solo una canzone, Patty Pravo e Briga con Un po' come la vita, Boomdabash con Per un milione, Francesco Renga con Aspetto che torni, Arisa con Mi sento bene, Achille Lauro con Rolls Royce, Daniele Silvestri con Argento vivo, i Negrita con I ragazzi stanno bene, Enrico Nigiotti con Nonno Hollywood, Federica Carta e Shade con Senza farlo apposta e Mahmood con Soldi. Insomma, tra vecchio e nuovo, inediti duetti e poco più che sconosciuti autori, le sorprese non mancheranno.

 

Premio alla carriera

Sanremo 2019, Premio alla carriera a Pino Daniele
Nel corso di una delle quattro serate verrà attribuito il Premio alla carriera Città di Sanremo a Pino Daniele, a quattro anni dalla scomparsa dell’artista napoletano. Il riconoscimento, voluto dal Comune di Sanremo e da Baglioni in qualità di Direttore Artistico, sarà consegnato probabilmente dalla figlia Sara o alla moglie Fabiola Sciabbarasi. 

 

(Super)Ospiti

Tra i nomi confermati spiccano quelli di Andrea Bocelli, sul palco dell'Ariston insieme al figlio Matteo, Giorgia, Elisa,  Alessandra Amoroso e la coppia Baudo-Rovazzi che torna dopo l'avventura di Sanremo Giovani. E, ancora, Luciano Ligabue, Marco Mengoni, Eros Ramazzotti e il duo composto da Umberto Tozzi e Raf. Ma la lista, siamo certi, si allungherà day by day, con qualche asso nella manica last minute. Come il classico arrivo di una star internazionale che, secondo le ultime indiscrezioni, dovrebbe essere Ariana Grande. Assente, invece, Paola Cortellesi che ha smentito la sua partecipazione e fatto sapere di essere stata contattata dallo stesso Baglioni, nei mesi scorsi, per la conduzione.

 

Qualche polemica

Non c'è Sanremo senza polemica, si sa. E, quest'anno, tra le tante, spicca quella di Tony Renis che fu Direttore Artistico del Festival nel 2004. Ridimensionando eventuali colpi di genio del cantate romano, Renis ha detto: «Tony Renis striglia Baglioni: "Tutti a osannarlo, ma ha copiato idee mie"
Al suo posto avrei ammesso di aver copiato dal mio Sanremo almeno tre idee: l'eliminazione dell'eliminazione, il rap in gara e la serata cover, che però ha copiato male, costringendo gli artisti a rendere cover i brani in gara».

Sarà vero? Ai posteri l'ardua sentenza...

Ospiti“

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami