Home » Tempo Libero » Cinema / Tv » Sanremo 2014, a Pif il prefestival

Sanremo 2014, a Pif il prefestival

La conferenza stampa ha dato il via “ufficiale” all'edizione 2014 di Sanremo. E all'ex "iena" Pierfrancesco Diliberto (in arte Pif) tocca aprire le danze ogni sera...

Sanremo 2014, a Pif il prefestival

Elenco cantanti big e nuove proposte a parte, di cui si hanno conferme ormai da giorni, è stato finalmente sciolto ogni riserbo sugli altri protagonisti di Sanremo 2014. L'attesissima coppia Fazio-Littizzetto ospiterà numerosi “nomi” del panorama mediatico nostrano e internazionale, con qualche (in)atteso fuoriprogramma. È il direttore di rete, Giancarlo Leone, ad annunciare (o meglio, confermare la gaffe di Massimo Giletti che ha... rovinato la sorpresa, giorni orsono, durante la sua “Arena” domenicale) la presenza dell'ex “iena” e regista Pif (al secolo Pierfrancesco Diliberto) per una sorta di pre-Festival, «onorandoci di creare una sua anteprima di ogni puntata» attraverso filmati girati e montati da lui nei giorni della bagarre sanremese mentre, a chiudere le danze, ogni sera ci sarà il dopo festival in live streaming, condotto da Filippo Solibello e Marco Ardemagni, voci e anima di Caterpillar (Radio Due). La coreografia sarà “romantica”, come si addice a un evento importante come il festival della riviera ligure.


Star internazionali e nostrane
In ordine sparso, oltre ai già annunciati (e confermati) Stromae e Rufus Wainwright, Paolo Nutini, Damien Rice e Cat Stevens nella scaletta di Sanremo 2014 ci saranno anche Laetitia Casta, che torna al fianco di Fabio Fazio dopo 15 anni («e non lo riconoscerà più», scherza la Littizzetto), Raffaella Carrà, Claudio Baglioni, Renzo Arbore e Gino Paoli. Ma sul palco dell'Ariston saliranno anche l’attrice Franca Valeri, il comico Enrico Brignano e l’astronauta Luca Parmitano che, dopo aver trascorso gli ultimi sei mesi sulla stazione spaziale internazionale, pare riservi chissaquale sorpresa. «Ogni ospite farà una roba, non ci saranno fighi e fighe che verranno sul palco a non fare niente. Sarà uno spettacolo!», garantisce Littizzetto che, avvisa, avrà un guardaroba a cinque stelle firmato Gucci. Fazio annuncia anche l’omaggio dell'Orchestra Mozart al Maestro Claudio Abbado, recentemente scomparso, «uno dei rari artisti italiani di eccellenza che ha sempre avuto voglia di parlare a tutti, senza avere paura del pop, come ha dimostrato venendo spesso a parlare a “Che tempo che fa”».


La gara: il regolamento
Dalle 20,45 alle 00,30 orario continuato, spot pubblicitari permettendo. Venti lunghe ore di diretta televisiva suddivise in cinque serate. Nelle prime due – martedì 18 e mercoledì 19 - ogni cantante si esibirà con due pezzi (di cui uno eliminato da giuria e televoto, esattamente come per la scorsa edizione) quindi il festival, a tutti gli effetti, inizierà giovedì 20 con le sole 14 canzoni in gara che, ha tenuto a sottolineare Fazio, sono «all’insegna della contemporaneità e immaginiamo possano essere ascoltate in radio e scaricate dai consumatori di musica, con attenzione comunque alla tradizione, che in un paio di casi è del tutto evidente». Piccola pausa venerdì 21 con "Sanremo Club", quando non si ascolteranno canzoni in gara ma si consentirà ai big di completare la propria esibizione, cantando pezzi non loro. Infine, il 22 febbraio, l'attesissimo (e lunghissimo) gran finale.


Polemiche e... politica
Leone ha messo le mani avanti sui costi, fonte sempre di polemiche: «Diciotto milioni come lo scorso anno? Non lo confermiamo né lo smentiamo, ma posso dire che con sponsor e pubblicità li stiamo già coprendo. Ad oggi il festival è a costo zero ma a fine rassegna potrebbe produrre degli utili» e visto che Luciana Littizzetto nell'ultima puntata di “Che tempo che fa” ha ricordato che sulla kermesse, quest'anno, non incomberà la par condicio, potremo aspettarci battute di ogni argomento, anche politico... Tanto, ha sottolineato Fazio, «questo festival per noi sarà l'ultimo, tanto vale dire quello che ci va e basta!»

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami