Home » Tempo Libero » Cinema / Tv » Lo Hobbit un viaggio inaspettato

Lo Hobbit un viaggio inaspettato

Lo Hobbit - un viaggio inaspettato è il nuovo film di Peter Jackson in uscita nella sale italiane il 13 dicembre.

Lo Hobbit un viaggio inaspettato

Ci sono dei fenomeni che sono incontrollati, ovvero, per quel momento e varie coincidenze, un oggetto diventa un desiderio di massa, una canzone diventa un tormentone e un film diventa un cult movie.
Questo è successo con la trilogia tratta dal libro di J.R. R. Tolkien 'Il Signore degli Anelli', suddiviso in tre libri e di cui le tre trasposizioni al cinema hanno dato ulteriore notorietà a questa saga del genere epico fantasy. La Compagnia dell'Anello (2001), Le Due Torri (2002) e Il Ritorno del Re (2003) hanno veramente creato un fenomeno di costume che ora viene ancora cavalcato con il prequel (ovvero l'origine della storia, il precedente) Lo Hobbit: Un Viaggio Inaspettato, che presentato in prima mondiale a Wellington, in Nuova Zelanda ha scatenato l'interesse dei fan di Frodo, Gandalf e compagni.


La presentazione del 28 di Novembre in Nuova Zelanda ha decisamente creato grande risonanza mediatica. Alla prima mondiale, presenti il regista e sceneggiatore che continua in questo percorso, Peter Jackson e tutta la sua tribù, il film e il cast sono stati accolti come se ci fosse la febbre da hobbit.

Come per tutte le grandi saghe, da Guerre Stellari ad Indiana Jones, anche ai film legati ad Hannibald Leckter, visto il ritorno incredibile, è stato deciso di andare a fare, dopo i vari sequel, un escursus in quello che è successo prima, ovvero rispondere alla domanda da dove siamo partiti?

Se per alcune di queste storie si è andati a pescare nella fantasia postuma degli autori, la saga di Tolkien deriva da un primo libro Lo Hobbit da cui riparte l'inizio della saga de Il Signore degli Anelli che è stata ampliata, sviluppata e resa ancora più maestosa coinvolgendo nella storia tanti altri personaggi.


Così dopo quasi un decennio il premio Oscar Peter Jackson è ritornato a gestire un opera grandiosa come Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato, riconfermando più o meno tutto il cast e aggiungendo anche artisti del calibro di Cate Blanchett.

E ora si attende che il film venga distribuito nelle sale italiane, questo avverrà dal 13/14 Dicembre e certamente la spettacolarità è quasi garantita. Come per i precedenti tre film, anche in questo caso l'ambientazione nei grandi spazio Neozelandesi ha riproposto la magia di questa storia. La Nuova Zelanda, grazie a questi film si è mostrata in tutta la sua bellezza, ma non è solo grazie alla natura, la spettacolarizzazione deriva anche dalla computer graphics che è stata utilizzata e che grazie allo sviluppo delle tecnologie diventa sempre più estrema. Al contrario dei precedenti il film è anche stato girato in 3D per fornire il massimo dell'effetto visivo.


Così, dopo anni di cause legali tra regista, casa di produzione, eredi di Tolkien si è riusciti a trovare un accordo, e non ci sarà solo un prequel, ma sono già stati girati in parte e già in programmazione anche altri due capitoli 'precedenti': The Hobbit: The Desolation of Smaug e The Hobbit: There and Back Again, questi li potremo vedere tra il 2013 e il 2014.

Potere del denaro che spesso riesce a mettere comunque tutti d'accordo? Noi possiamo solo andare a vedere il film e dire se ci piace.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami