Home » Tempo Libero » Cinema / Tv » Justice League: la nostra recensione

Justice League: la nostra recensione

L'attesissimo Justice League, ultimo cinecomic in casa DC, arriva al cinema giovedì 16 novembre. Ecco la nostra recensione!

Justice League: la nostra recensione

Da giovedì 16 novembre arriva nei cinema italiani una pellicola attesissima e chiacchieratissima. Si tratta di Justice League, il nuovo film di casa DC Comics che porterà sul grande schermo vecchi e nuovi supereroi, configurandosi come uno dei prodotti cinematografici più interessanti tra quelli in uscita a novembre 2017.

Trama
Dopo la morte di Superman, c'è una nuova, pericolosissima minaccia ad attendere Batman. Per fronteggiarla al meglio, il supereroe decide di rivedere la sua decisione di combattere in solitaria, aprendo le porte alla possibilità di creare una squadra di metaumani per difendere la Terra da ogni minaccia. È così che, alleandosi con la principessa delle amazzoni Wonder Woman, inizia a cercare supereroi provenienti da ogni angolo del pianeta in modo da reclutarli uno ad uno. L'impresa si rivela più complessa del previsto, ma alla fine dei giochi Batman può contare su una squadra ben consolidata, quella della Justice League: da Diana Prince, a Victor Stone, passando per Barry Allen e Arthur Curry, i diversi metaumani dovranno fronteggiare una terribile minaccia di nome Steppenwolf.

Volete saperne di più sul film? Ecco il trailer in italiano di Justice League:

 


Recensione
Era il 2013 quando Zack Snyder portò sul grande schermo Superman nelle vesti de L'Uomo d'Acciaio, cinecomic che segnava una nuova tendenza nell'universo DC: quella di metter su uno strutturato progetto cinematografico che coinvolgesse i diversi supereroi della casa editrice di fumetti. Sono quindi apparsi, uno dopo l'altro, Batman v Superman, Suicide Squad, Wonder Woman, per poi lasciare finalmente il passo a Justice League, la pellicola che riunisce sotto di sé i metaumani firmati DC. Inutile forse anche precisarlo: che il DC Extended Universe, questo universo narrativo di ambito fumettistico sviluppato in più pellicole, sia nato con l'intento di fare agguerrita concorrenza al già avviato progetto Marvel è lapalissiano.

La domanda, a questo punto, sorge però spontanea: con Justice League è riuscito nel suo intento? In parte. Il confronto con The Avengers e The Avengers: Age of Ultron – le pellicole che riuniscono i diversi supereroi Marvel – è d'obbligo, ma probabilmente un vincitore non c'è. Il motivo è semplice: per delicati problemi personali, la regia del film Justice League è passata dalle mani di Zack Snyder a quelle di Joss Whedon, colui che aveva diretto i due cinecomic Marvel. E c'è, in effetti, una fortissima somiglianza tra la struttura di fondo delle pellicole appartenenti a due diversi ecosistemi fumettistici.

Insomma: se da Justice League vi aspettate un film innovativo, ambizioso e originale, rimarrete probabilmente delusi. Se, invece, siete dei semplici fan delle pellicole sui supereroi, correte al cinema perché – nonostante si muova su una strada battuta e collaudata – quello di Joss Whedon è un prodotto cinematografico di qualità, che vale il prezzo del biglietto.


Cast
Un cast in parte già noto quello scelto dal regista Zack Snyder per il suo nuovo film, Justice League. Nei panni di Bruce Wayne, alias Batman, troviamo il bel volto di Ben Affleck, mentre a Gal Gadot spetta il ruolo di Diana Prince/Wonder Woman. Barry Allen (ovvero Flash) e Arthur Curry (ovvero Aquaman) sono invece interpretati da Ezra Miller e Jason Momoa. Infine Ray Fisher, Henry Cavill e Amber Heard vestono rispettivamente i panni di Victor Stone/Cyborg, Clark Kent/Superman e Mera.

Di Francesca Ferrandi, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami