Home » Tempo Libero » Cinema / Tv » Il ricco, il povero e il maggiordomo, il nuovo film del trio più comico d'Italia

Il ricco, il povero e il maggiordomo, il nuovo film del trio più comico d'Italia

Aldo Giovanni e Giacomo tornano sul grande schermo con il loro nuovo divertentissimo film, Il ricco, il povero e il maggiordomo. Dall'11 dicembre nei cinema italiani

Il ricco, il povero e il maggiordomo, il nuovo film del trio più comico d'Italia

Quattro anni dopo La banda dei Babbi Natale, il trio più divertente d'Italia torna sul grande schermo, pronto a far passare 102 minuti di risate a non finire agli spettatori. Stiamo parlando di Aldo Giovanni e Giacomo e del loro nuovo film, Il ricco, il povero e il maggiordomo, in arrivo nei cinema italiani giovedì 11 dicembre.

 Trama
Milano, classe più abbiente della city. Giacomo, il ricco, è uno spregiudicato broker che vive la propria vita nel lusso più sfrenato, tra partite di golf e qualche tuffo in piscina. Il suo fido maggiordomo, Giovanni, ha una particolare inclinazione per le arti marziali e la cultura giapponese, oltre a provare una profonda attrazione per la domestica sudamericana Dolores.
Infine c'è Aldo, il povero, la cui vita è agli antipodi rispetto a quella di Giacomo: venditore abusivo di mestiere e allenatore di bambini extracomunitari per passione, Aldo vive con la mamma in una casa popolare e sogna di comprarsi una licenza da ambulante.
Durante una fuga dai vigili che stanno controllando le licenze dei rivenditori, Aldo viene investito in auto da Giacomo e Giovanni, che lo caricano su sperando di evitare di incorrere in sanzioni. All'investito viene quindi offerto come risarcimento un posto di lavoro nella villa, mansione che accetterà sperando di realizzare il proprio sogno. Tutto sembra essersi risolto fin quando un tracollo finanziario colpisce la fortuna di Giacomo: il ricco, il povero e il maggiordomo si ritroveranno così a convivere nella casa della mamma di Aldo, con tutti gli imprevisti e i disagi della convivenza e un bizzarro progetto per risollevarsi dalla bancarotta.

 

 

Film
Evidente è il richiamo del film alla difficile situazione economica che l'Italia sta attraversando in questi ultimi anni. Il tracollo finanziario in cui incappa Giacomo, la vita difficoltosa di Aldo nella povertà. «Inevitabilmente la crisi ci ha condizionati – hanno detto i tre - ci è piaciuto di più raccontare la diversità tra il ricco e il suo mondo caratterizzato da una certa arroganza e superficialità nei comportamenti rispetto alle difficoltà delle persone che erano in qualche modo legate alla figura del povero. Facciamo film partendo dalle suggestioni che ci arrivano dalla realtà in cui viviamo, quindi ovvio che il sotto sotto sottotesto può portare anche ad un rimando alla crisi... Anzi, l'idea iniziale per il titolo era Il Ricco, il Povero e l'Esodato!», dicono ridendo i tre comici. E forse è proprio questa la loro grandezza, che ancora una volta sono riusciti a dimostrare: riuscire a strappare un sorriso alle persone anche trattando temi delicati, incoraggiandoci a vederli in una prospettiva più... comica.

 

Cast
Aldo Baglio, Giovanni Storti e Giacomo Porretti, meglio conosciuti senza i loro cognomi, interpretano rispettivamente il povero, il maggiordomo e il ricco, loro omonimi. Se è vero che senza di loro il film non avrebbe ragion d'essere, è altrettanto vero che a rendere ancora più divertente la pellicola è la presenza di ulteriori personaggi. La mamma Calcedonia è interpretata da Giuliana Lojodice, mentre il ruolo della caliente Dolores è affidato a Guadalupe Lancho. Sara D'Amario interpreta invece Camilla e dietro i panni di Padre Amerigo si cela Massimo Popolizio. Infine Rosalia Porcaro, Francesca Neri e Giovanni Esposito interpretano rispettivamente Samantha, Assia e il poliziotto.

Di Francesca Ferrandi © Riproduzione Riservata
TAG  cinema  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami