Home » Tempo Libero » Cinema / Tv » Belle e Sebastien, storia dell'amicizia tra cane e bambino

Belle e Sebastien, storia dell'amicizia tra cane e bambino

Belle e Sebastien è il nuovo film di Nicolas Vanier incentrato sull'amicizia tra il piccolo Sebastien e Belle, una grande ma innocua cagnona.

Belle e Sebastien, storia dell'amicizia tra cane e bambino

È arrivato da pochi giorni nelle sale cinematografiche italiane Belle & Sebastien, il film di Nicolas Vanier che ha sbancato al botteghino in Francia. La storia, ispirata alle novelle di Cécile Aubry, è quella che ha commosso ed emozionato intere generazioni grazie alla serie tv in bianco e nero e al cartone animato giapponese.
Il film è poi accompagnato da un'interessante iniziativa: assistendo alle proiezioni del film nei cinema Uci dal 30 gennaio al 28 febbraio, 0,10€ a biglietto verranno donati all’associazione OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) a sostegno delle attività di salvataggio e recupero di cani senza famiglia.

Trama
La storia di Belle & Sebastien la conosciamo in molti, in Italia in particolar modo grazie al cartone animato giapponese, andato in onda durante gli anni Ottanta, nel quale viene raccontata la storia del piccolo Sebastien e della cagna semi-randagia Belle, con la quale stringe un forte legame di amicizia che porta i due a vivere delle fantastiche avventure tra le montagne.
Nicolas Vanier ha però dato un tocco in più alla vicenda: il film si svolge durante la seconda guerra mondiale nel piccolo villaggio alpino dove il piccolo Sebastien vive con il nonno, Cesar. Gli abitanti del villaggio sono animati da un forte sentimento di odio nei confronti di una bestia ritenuta responsabile dell'uccisione di molte pecore e alla quale danno la caccia incessantemente. Sebastien però è l'unico a conoscere la verità: la feroce bestia che tutti cercano per poterla uccidere altro non è che un innocuo Pastore dei Pirenei e la colpa della strage delle pecore non è la sua. Il giovane fanciullo tenterà con ogni suo mezzo di salvare la dolce cagnona.
Ma alla vicenda del piccolo Sebastien e della sua amica a quattro zampe se ne interseca un'altra, ancor più drammatica: l'occupazione del villaggio francese da parte delle truppe naziste, la caccia agli ebrei e il disperato tentativo dei partigiani di aiutare le persone a fuggire, attraverso le montagne, verso la Svizzera.



Il film
Intento del film è quello di creare un continuo collegamento tra la razza umana e quella animale, collegamento che spesso tendiamo a sottovalutare. Dimitri Storage, nei panni del coraggioso dottor Guillaume, si è detto molto soddisfatto del film e del lavoro che c'è stato dietro. «Io e la mia famiglia - ha dichiarato - abitiamo a Parigi e gli unici animali che siamo abituati a incontrare sono i piccioni, quindi sono stato contento quando i miei figli mi hanno raggiunto sul set in montagna. In quanto a me, ragazzo di città, ho fatto di tutto per essere credibile ed evitar di sembrare uno appena uscito dal metro. Del protagonista del film ho invidiato la libertà: non va a scuola, non ha compiti da fare, non deve mandare sms a nessuno, gira tra i monti dove vuole. Credo che guardando il film sia bambini che adulti penseranno, ma che fortuna, vivere così...».

Cast
Un cast fresco, quasi inedito in ogni sua piccola parte ma non per questo di basso livello, ha dato vita al dolce film Nicolas Vanier. Belle & Sebastien segna l'esordio – e che esordio! - sugli schermi cinematografici di Félix Bousset, di soli sette anni e mezzo, nei panni del piccolo Sébastien. Nel ruolo di Cesar troviamo invece Tchéky Karyo, la giovane e bella Margaux Châtelier veste invece i panni di Angelina. Dimitri Storoge interpreta il dottor Guillaume; il personaggio di Andre è stato affidato a Medhi El Glaoui e infine, nei panni di Peter, troviamo Andreas Pietschmann.

Di Francesca Ferrandi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami