Home » Società » Sport » 23^ giornata di serie a: il ritorno della Juve

23^ giornata di serie a: il ritorno della Juve

Giornata in cui l’Inter vince facile ed il Milan rallenta e si fa bloccare sul pari, la Juve ritorna alla vittoria e si riprende il secondo posto.

Alla vigilia del derby della Madonnina, umori contrastanti in casa delle milanesi.
L’Inter non incontra nessuna difficoltà ad avere la meglio su un Lecce che, seppur combattivo, non poteva competere con i campioni d’Italia. I nerazzurri hanno dimostrato di riuscire a giocare meglio in trasferta, evidentemente a S. Siro si sentono troppo sotto pressione dei loro tifosi.
Partita mai messa in discussione che si farà ricordare dai tifosi nerazzurri per il primo gol in campionato di Figo.

Sulla carta anche Milan - Reggina non doveva rappresentare un grosso problema per gli uomini di Ancelotti. Così è stato sin dall’avvio della gara in cui il Milan ha attuato un forcing incredibile per cercare di sbloccare la partita ed i calabresi hanno ribattuto in contropiede quando ne avevano l’opportunità.
Proprio in una di queste circostanze la Reggina ha sbloccato il risultato. A questo punto ai milanesi non è rimasto che aumentare la pressione contro gli avversari che, dopo una rete annullata a Seedorf per fallo di mano, raggiungono il pareggio grazie ad un rigore di Kakà. A tempo scaduto, ghiottissima occasione per la Reggina che ha sfiorato il gol di una vittoria clamorosa.
Di Gennaro e Kakà
La Juventus ritorna al successo, anche se tra mille difficoltà. Ritorno in campo per Camoranesi e Tiago e con Del Piero a riposo, è Iaquinta ad essere protagonista, nel bene e nel male, per la  Juve. Prima segna il gol che sblocca il risultato e si fa ammonire per la troppa esultanza, poi dopo un paio di minuti si fa espellere per un fallo giudicato dall’arbitro troppo cattivo.
La Juve in 10 per quasi 80 minuti soffre il gioco avversario e si fa raggiungere a inizio ripresa, con la complicità di Buffon. Quando ormai sembrava che la partita non avesse più nulla da dire, su azione di calcio d’angolo, Poulsen regala alla Vecchia Signora tre punti preziosi.
Iaquinta - Juventus
Nello scontro diretto per avvicinarsi in zona Champions League fra Roma e Genoa, ne è venuta fuori una partita piacevole, anche se a lunghi tratti ruvida e spigolosa.
Ne esce vittoriosa la Roma più tonica e più determinata degli avversari nell’aggiudicarsi l’intera posta in palio. Tre reti e tre punti che ora mettono sotto pressione in classifica la Fiorentina avanti di un solo punto al quarto posto.

Dal canto suo la Fiorentina è riuscita ad avere ragione sulla Lazio solo nel finale di una gara che l’ ha vista protagonista e solo la sfortuna e la buona giornata del portiere avversario ha negato ai giocatori laziali quel gol che avrebbero meritato.
Dall’altra parte una Fiorentina che non è mai riuscita a sfruttare la superiorità numerica dal 18° del primo tempo e che ha capitalizzato al massimo l’unica vera occasione da rete avuta in tutta la gara.

Sorprendente sconfitta del Cagliari in casa ad opera di un Atalanta che finora in questo campionato aveva vinto solo una volta. Partita condizionata dall’inferiorità numerica per oltre un tempo dei rossoblu sardi e dall’indisponibilità di Matri. L’Atalanta ha disputato una gara in cui si è chiusa bene, lasciando pochi varchi agli avversari. Si è visto un Doni ispirato che ha fatto la differenza.
Atalanta
Gol e spettacolo a Marassi dove Sampdoria e Siena hanno giocato a rincorrersi ed alla fine, per quello che si è visto in campo, il pareggio è il risultato più giusto.

L’Udinese continua il proprio periodo positivo, anche se oggi ha vinto in extremis sconfiggendo un Bologna che certamente non ha meritato una punizione così eccessiva.
Infatti gli emiliani hanno comandato il gioco della partita costruendo occasioni e concedendo poco agli avversari.
 Solo un episodio poteva modificare questo pareggio che si stava profilando e meritato solo dal Bologna.

Il Chievo Verona sembra aver sottoscritto un abbonamento di pareggi. E’ stato così anche oggi nello scontro salvezza in trasferta contro il Torino. Partita decisamente poco bella nel primo tempo, ma decisamente meglio nella ripresa dove i padroni di casa hanno cercato di fare la partita, portandosi in vantaggio meritatamente, ma facendosi raggiungere sul pareggio con un “missile” da fuori area di Italiano, al secondo gol simile in poche settimane.
Torino
Nel posticipo fra Palermo e Napoli partita dai due volti, un primo tempo veloce, ben giocato e con tante emozioni e gol, fa da in contrasto con una ripresa più anonima, con parecchi errori da una parte e dall’altra. Ha la meglio il Palermo con un rientrante Miccoli che gioca una bellissima partita. Vittoria dei siciliani che condanna i partenopei alla sesta sconfitta consecutiva in trasferta. Ora per Reja ed i suoi giocatori c’è aria di crisi e Palermo in zona Uefa.

RISULTATI

- Cagliari - Atalanta 0 - 1
66° Cigarini (A)
- Catania - Juventus 1 - 2
11° Iaquinta (J), 51° Morimoto ( C), 92° Poulsen (J)
- Fiorentina - Lazio 1 - 0
90° Gilardino (F)
- Lecce - Inter 0 - 3
12° Ibrahimovic (I), 71° Figo (I), 82° Standovi (I)
- Milan - Reggina 1 - 1
34° Di Gennaro ( R), 67° Kaki (rigore, M)
- Palermo - Napoli 2 - 1
2° Migliaccio (P), 14° Simplicio (P), 43° Hamsik (N).
- Roma - Genoa 3 - 0
26° Cicinho ( R), 47° Vucinic ( R), 93° Baptista ( R)
- Sampdoria - Siena 2 - 2
21° Vergassola (SI), 47° Bellucci (SA), 51° Pazzini (SA), 79° Maccarone (SI)
- Torino - Chievo 1 - 1
64° Ventola (T), 82° Italiano ( C)
- Udinese - Bologna 1 - 0
92° Sanchez (U)

CLASSIFICA

Inter 53
Juventus 46
Milan 45
Fiorentina 41
Genoa e Roma 40
Palermo 35
Cagliari e Napoli 34
Atalanta 33
Lazio 31
Udinese 30
Catania e Siena 26
Sampdoria 25
Bologna e Lecce 22
Chievo e Torino 19
Reggina 16

PROSSIMO TURNO 24^ GIORNATA 15/02/2009

- Atalanta - Roma
- Cagliari - Lecce
- Chievo - Catania
- Genoa - Fiorentina
- Inter - Milan (domenica, ore 20.30)
- Juventus - Sampdoria
- Lazio - Torino (sabato, ore 18.00)
- Napoli - Bologna /sabato, ore 20.30)
- Regina - Palermo
- Siena - Udinese

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami