Home » Società » Sport » Mondiali 2014: una colorata cerimonia d'apertura e la prima vittoria del Brasile

Mondiali 2014: una colorata cerimonia d'apertura e la prima vittoria del Brasile

Si è dato ieri il via alla competizione calcistica più amata al mondo, i Mondiali di calcio, con una coloratissima festa iniziale. Dopodiché la prima partita, Brasile - Croazia: la squadra di casa guadagna i primi 3 punti

Mondiali 2014: una colorata cerimonia d'apertura e la prima vittoria del Brasile

I Mondiali sono ufficialmente iniziati: ieri alle ore 16 locali circa (intorno alle 20 italiane), lo stadio Arena Corinthians di San Paolo ha accolto la cerimonia di apertura della competizione calcistica, e circa 2 ore dopo la partita inaugurale, Brasile – Croazia, conclusasi 3 a 1 per la squadra ospitante. Una grande festa, quindi, per il popolo brasiliano...e non solo!

Lo show
Il “benvenuto” in tutte le lingue delle nazioni presenti ai Mondiali, proiettato sul grande globo luminoso posto al centro del campo da gioco e poi via alla cerimonia: in questo modo si è dato inizio allo spettacolo di inaugurazione dei Mondiali di calcio 2014. Una festa di colori, balli tradizionali e musiche, tutto indirizzato a far scoprire al mondo la storia e la cultura del Brasile. Primo simbolo ad essere rappresentato, attraverso una coreografia in cui predominante era il colore verde, è stato la Foresta Amazzonica, il grande polmone del globo, insieme con tutta la bella e rigogliosa natura che caratterizza il Brasile. Si è poi passati ad una seconda sezione, quella concernente le popolazioni che abitano il Paese, per poi passare alle danze caratteristiche del luogo, in particolare la capoeira. Un tripudio di colori e di gioia, in cui i 660 figuranti hanno tentato di far comprendere al pubblico di tutto il mondo quali sono le pietre miliari su cui si basa l'intera cultura brasiliana.

Poi, all'improvviso, tra la sorpresa e lo stupore del pubblico, il colpo di scena: il grande globo, composto di 90mila luci led che per tutta la festa aveva attirato su di sé gli occhi del mondo, si è aperto in diversi “spicchi”. Al suo interno sono apparsi Jennifer Lopez, Pitbull e Claudia Leitte, vestiti rispettivamente di verde, giallo e blu – i colori della bandiera brasiliana – e i tre hanno intonato le note dell'inno ufficiale dei Mondiali, “We are one – Ole Ola”.
Solo 25 minuti di spettacolo, ma abbastanza intensi da riuscire a trasmettere la carica necessaria per dare il via alla competizione calcistica più importante al mondo.

Il match
Circa un'ora dopo la cerimonia di apertura, precisamente alle ore 22:00 italiane, è suonato il fischio d'inizio di Brasile – Croazia, prima partita del Girone A dei Mondiali. Prima squadra ad andare in vantaggio è stata la Croazia, grazie ad un autogol del difensore brasiliano Marcelo, sbloccando così all'undicesimo minuto la partita. Ma al trentesimo del primo tempo Neymar, fuoriclasse della squadra ospitante e uno dei maggiori candidati a vincere il titolo di capocannoniere della competizione, ha riportato il risultato su una posizione di pareggio.

Mossi dalla carica e dalla voglia di portare a casa i primi 3 punti, nel secondo tempo i giocatori del Brasile hanno spinto in zona d'attacco: Neymar è riuscito a ribaltare il risultato iniziale grazie a un gol su rigore, e Oscar ha suggellato la vittoria con un gol su azione.

È finita quindi 3 a 1 la prima partita del Mondiale, e la squadra ospitante è riuscita a mettere in banca 3 punti fondamentali per riuscire a passare il girone ed approdare agli ottavi di finale.

Di Francesca Ferrandi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami