Home » Società » Sport » 1-0 al Maracanà: la Germania è campione del mondo!

1-0 al Maracanà: la Germania è campione del mondo!

Con un gol di Mario Goetze ai tempi supplementari, la Germania evita il pericolo "rigori" e diventa, per la quarta volta nella sua storia, campione del mondo

1-0 al Maracanà: la Germania è campione del mondo!

Finisce 1-0 al Maracanà la finalissima di questi Mondiali 2014: la Germania torna sul tetto del mondo, dopo 24 anni. Quei 24 anni che diventano sempre più “di routine”, necessari per ottenere il quarto successo mondiale. Così era toccato al Brasile (1970-1994), così – lo ricordiamo bene – fece anche l'Italia (1982-2006). E neanche la Germania è riuscita a “sfatare” questa legge non scritta: dopo 24 anni da Italia'90 torna nuovamente ad alzare il trofeo mondiale contro l'Argentina, che già allora dovette guardare la nazionale tedesca dal basso verso l'altro.

La gioia è tanta, i festeggiamenti si protrarranno a lungo. «Quello che abbiamo fatto oggi – spiega Philipp Lahm, capitano della Germania - e in particolare negli ultimi 20' è veramente incredibile. Non sappiamo se siamo davvero i più forti ma di sicuro siamo stati i migliori in questa partita. Non ci siamo fatti scoraggiare ed abbiamo vinto. Emulare la vittoria a Italia '90 era il mio sogno, ci sono riuscito, un'esperienza incredibile».

La partita
Lo avevamo temuto nuovamente. Poteva diventare il Mondiale dei rigori, ma fortunatamente così non è stato. La finalissima della competizione più amata del calcio è stata molto tesa, ma non per questo noiosa.
Rimasta sullo 0-0 per tutti i 90 minuti regolamentari, la partita ci dona comunque qualche emozione con poche – ma buone! - palle gol da entrambe le parti, forse più spesso provenienti da iniziative dell'Albiceleste. Ma le due punte di diamante dell'Argentina, Messi e Higuain, deludono le aspettative giocando sotto i loro standard e non trovando lo spunto vincente; si giunge così, tutto sommato giustamente, ai tempi supplementari. È solo al 113° minuto che la finale trova la sua svolta: il tedesco Mario Gotze osa più degli altri e trova la porta con un gran gol, quello più importante, quello della vittoria. Finisce quindi 1-0 la partita che decreta la nazionale vincitrice del titolo mondiale: qualche minuto di tensione, il triplice fischio dell'arbitro e poi via ai festeggiamenti della nazionale tedesca, sul tetto del mondo per la quarta volta nella sua storia.


I festeggiamenti

«Siamo felicissimi, tutti abbiamo remato in un'unica direzione. È bellissimo vincere in Brasile, l'onore va anche agli avversari in quanto oggi è stata una lotta. Ho sempre dato tutto per la squadra, il merito di questo successo è di tutti. Adesso bisogna festeggiare». Queste le parole di Manuel Neuer, portiere della Germania e vincitore del “Golden Glove”, il titolo per il miglior portiere del Mondiale. Occhi lucidi, colmi di gioia e con la testa già protesa verso i festeggiamenti.

E, infatti, così poi è stato: i tifosi tedeschi presenti in Brasile, così come i giocatori della nazionale, sono esplosi in un clima di grande gioia. Ma il vero “epicentro” della festa tedesca è chiaramente Berlino, dove tantissimi cittadini si sono riversati nelle piazze e di fronte alla porta di Brandeburgo per festeggiare il quarto titolo mondiale e la festa...sembra andare per le lunghe!

Di Francesca Ferrandi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami