Home » Società » Scuola / Lavoro » Le scuse più comuni e divertenti per non andare scuola

Le scuse più comuni e divertenti per non andare scuola

Ecco le più comuni scuse per evitare di andare a scuola. Una riflessione ironica e divertente su come i ragazzi usino la creatività per non andare a scuola

Le scuse più comuni e divertenti per non andare scuola

Eccoci di ritorno sui banchi di scuola, dai più piccoli ai più grandi si ritorna a studiare e se per qualcuno è piacevole perché ritrova amici e perché ama studiare, per altri ritorna un dovere che poco si sopporta, un obbligo costretto. E spesso si arriva ad usare delle scuse incredibili per non andare a scuole. Se avete qualche anno in più, certamente sono scuse che qualche volta avete usato anche voi, non è un suggerimento ai ragazzi anche perché devono ricordarsi che anche i genitori sono passati dalla scuola e sanno benissimo se si tratta di scuse o motivi validi e che studiare è il loro dovere. Ecco le scuse più comuni e anche divertenti.

Scuse non andare scuola
Mal di pancia/stomaco o mal di testa
Tra i 'mali' utilizzati il mal di pancia o di stomaco e il mal di testa sono al top, anche perché non danno segni visibili, sta all'interpretazione e se siete più o meno bravi come attori, vi crederanno o meno, attenzione però che un giorno passa, di più finirete certamente dal medico. Il mal di pancia poi ha anche le motivazioni creative: 'ho preso freddo appoggiando la pancia al lavandino', 'cucini sempre con troppo condimento e mi fa male lo stomaco'. Per il mal di testa: 'ho studiato troppo e mi è venuto il mal di testa', 'sono stato sveglio tutta la nottè. Cosa può succedere? Che vi mettano a dieta con riso bollito e tutto scondito e che ci si aspetti da voi una valutazione ottimale, visto che avete studiato tanto... per la pancia sul lavandino...la usavo io ed era incontestabile!

La febbre
Ho la febbre. Sappiate che esiste quasi un vero manuale per far alzare la temperatura del termometro che ovviamente deve fare da prova che siate ammalati: metterlo nel latte bollente, sul calorifero acceso, su una lampadina accesa,... Questo funzionava benissimo con i termometri a mercurio, attenzione che se si esagera e la febbre sale a 40°, vi portano immediatamente in ospedale. Ora è più difficile con quelli digitali. Alcuni usano provare la febbre al cane che ha naturalmente una temperatura più alta dell'uomo, mi raccomando...

Scuse non andare scuola
Sciopero
A scuola c'è sciopero è inutile che ci vado. Questa scusa è usata soprattutto dagli adolescenti, già più grandi ma non ancora maggiorenni. Ovviamente, se in certi periodi la scusa può anche essere valida, in altri è meglio evitare. I grandi scioperi sono pubblicizzati e quindi facili da scoprire se si tratta di una bufala. Quindi da usare se magari ne è stato annunciato uno prossimamente, o c'è appena stato e non lo avete fatto. Attenzione però che se i genitori chiamano altri genitori (magari sono amici), è facile smascherarvi.

Ore 'buchè
Anche questa scusa è usata nelle scuole superiori dove i moduli di insegnamento sono ad ore. 'Ho tante ore buche, non vale la pena', dire questo può magari essere valido, offrite come compromesso che studierete parte del tempo che avete a disposizione, almeno per mettervi in pace la coscienza e così, anche se i genitori sospettano qualcosa...potrebbero far finta di nulla e 'perdonarvi'.

Scuse non andare scuola
Ora passiamo ad un elenco giocoso di scuse veramente creative, sono ricordi di anni passati a scuola con tanta gente e di cui ho un ricordo divertente:

  • si è rotto il semaforo dell'attraversamento pedonale, potrebbe essere pericoloso andare a scuola
  • la mia classe è infestata da dei parassiti pericolosi, devono fare la disinfestazione
  • si è rotto il riscaldamento, non vorrei ammalarmi
  • sono rimasto traumatizzato dalla puntata di CSI di ieri sera, ammazzavano uno studente, ho paura di essere ucciso

Ragazzi, ricordate che prima di voi sono stati bambini i vostri genitori...non esagerate con le scuse.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  scuola  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami