Home » Società » Scuola / Lavoro » Riprendere studi da adulti

Riprendere studi da adulti

Non tutti riescono a completare il ciclo di studi in età giovanile, specie quando si presentano degli impedimenti. Ma spesso, dopo avere dato la priorità ad altro, ecco che la voglia di tornare sui libri può farsi sentire. Così si può decidere di riprendere gli studi nonostante lavoro e famiglia: ecco dei consigli utili per gli studenti in “ritardo”.

Riprendere studi da adulti

Studente adulto

Le motivazioni

I motivi che possono spingere a tornare a studiare possono essere vari; di solito alla base c'è il desiderio di realizzare un vecchio sogno nel cassetto, che si è dovuto abbandonare per motivi famigliari o economici. Anche chi lavora può essere spinto a riprendere gli studi, per esempio dall’ambizione di ottenere una promozione, quindi un posto migliore e di conseguenza trattamenti economici più favorevoli. Altre volte, invece, è l’idea che un pezzo di carta ad hoc possa aprire le porte di un settore professionale più gratificante. Molto spesso lo studio è un obiettivo che fa parte della sfera personale, connesso all’affermazione di sé e quindi slegato dal rapporto di coppia o dalla famiglia; quindi spesso chi ci sta intorno non capisce le motivazioni che hanno spinto a riprendere i libri in mano, sottraendo del tempo a tutto il resto.

Ricominciare a studiare con famiglia

 Consigli per gli allievi maturi

  • Non pretendere di essere compresi e approvati: il desiderio di studiare e affermare il proprio io, è qualcosa di personale, che non tutti comprendono.

  • Imporre nuove regole in famiglia: fare in modo che figli e partner collaborino per lasciarvi tempo da dedicare allo studio.

  • Evitare le notti in bianco e le domeniche sui libri, ma ritagliarsi il tempo necessario per il riposo e lo svago dal lavoro e dallo studio.

  • Puntare al conseguimento di un obiettivo concreto.

  • Evitare di allungare i tempi; lo scopo è apprendere non fare bella figura con i professori.

  • Instaurare contatti con i compagni anche se più giovani, è utile dal punto di vista pratico.

 

I vantaggi

Rispetto ad un bambino o ad un adolescente, l’adulto possiede caratteristiche che lo avvantaggiano nello studio e che lo aiutano a raggiungere gli obiettivi finali. Le motivazioni non sono legate al voto, ma all’apprendimento e all’interesse personale; si è più responsabili; si è in grado di fare collegamenti fra ciò che si studia e la propria esperienza.


Laureato anziano

Le difficoltà

Certo è che la mancanza di allenamento e l’età sono elementi da non sottovalutare: può essere faticoso ricominciare a leggere e ripetere come ai tempi della scuola. Rispetto al passato gli adulti hanno la mente “ingombrata” e occupata da preoccupazioni e responsabilità, per cui si ha maggiore difficoltà ad apprendere e a ricordare. Fra l’altro la frequenza irregolare alle lezioni fa si che lo studente adulto debba fare sforzi maggiori di memoria. Infine il rapporto con gli insegnanti pone sempre dei dubbi su come porsi, in quanto molto spesso si è coetanei.

Un ostacolo che molto spesso si intromette nella ripresa degli studi è il lavoro, che costituisce un obbligo inderogabile e giornaliero. Questo fa si che lo studente si sottoponga a ritmi faticosi, e ad impegni che vanno divisi tra lo svolgimento delle proprie mansioni e l’energia da dedicare ai libri.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami