Home » Società » Scuola / Lavoro » Cibo e scuola

Cibo e scuola

Una sana alimentazione del bambino è frutto di collaborazione tra la scuola e la famiglia

Cibo e scuola

L’alimentazione in età scolastica è molto importante poiché incide sul rendimento del bambino durante le ore trascorse sui banchi di scuola, ecco perché è fondamentale che si imposti una corretta integrazione tra ciò che il bambino consuma a scuola presso la mensa e ciò che consuma invece a casa, a partire dalla colazione fino alla cena.

Quale alimentazione occorre dunque per permettere al bambino di affrontare bene le ore di lavoro a scuola?


Valore del cibo
Il cibo assume per grandi e piccini diverse valenze, non solo fisiologiche che vanno a soddisfare le necessità di crescita, di turnover cellulare, di equilibrio mineralico e di apporto calorico ed energetico, ma anche religiose, sociali, economiche e soprattutto culturali.
Il momento del pranzo e quello della cena raccolgono la famiglia intorno al tavolo, ma anche a scuola diventano momenti in cui i rapporti interpersonali si manifestano al di là dei confini relazionali tra maestro e allievo.
La scuola e la famiglia, in collaborazione, devono badare a quelle che sono le emergenti problematiche nutrizionali, come ad esempio l’obesità infantile, seguita al secondo posto dal diabete e da altre malattie sociali, che hanno un peso economico sulla famiglia non indifferente.
Scuola e cibo

Lotta contro obesità a scuola e a casa
L'obesità tende ad assumere i connotati di un'epidemia globale (pandemia). Ecco perché una sana alimentazione, anticipata da una corretta educazione alimentare, è alla base della prevenzione primaria.
Fuori dalla scuola il bambino non andrebbe iperalimentato poiché si dovrebbero tenere presente gli introiti calorici forniti attraverso la mensa, ecco allora di seguito una semplice ma efficace tabella che dice in sintesi quante calorie dovrebbero essere introdotte in base all’età:

Questa seconda tabella è invece utile per comprendere quante calorie dovrebbero essere introdotte per i due spuntini previsti nell’arco della giornata:

Quali cibi sono indicati per un buon rendimento scolastico?
Una corretta alimentazione dovrebbe partire dalla colazione, in cui si alternano cereali, a fette biscottate con marmellata e miele, il latte poi non deve mai mancare, fresco intero o parzialmente scremato. Sulle merendine e gli snack per bambini bisognerebbe andare cauti, senza necessariamente eliminarli totalmente, ma nemmeno introducendoli tutte i giorni senza nulla dare come alternativa al bambino.
Il pranzo, così come la cena, devono essere equilibrati e fornire pasta o riso accompagnate da carne o pesce; in alternativa sono ottimi i legumi abbinati al primo piatto, o come secondo piatto, senza dimenticare che le uova, seppur piccole, offrono delle ottime proteine di alto valore biologico, non superare però in questo caso le due uova alla settimana.
Frutta e verdura nell'alimentazione del bambino sono i pilastri immancabili, quindi via libera al rispetto della stagionalità, e la loro introduzione dovrebbe prevedere almeno 3 frutti e 2 porzioni di verdura al giorno, la frutta è ideale a merenda magari associata allo yogurt.
Attenzione ai grassi, soprattutto se idrogenati, leggete sempre bene le etichette e non lasciatevi sfuggire le informazioni utili per la salute dei bambini.

I genitori è bene che si facciano dare il menù scolastico a inizio anno, in questo modo sarà più facile non proporre antipatiche “ripetizioni” a cena, dal ritorno da scuola e costruire un menù giornaliero più equilibrato e completo possibile.
Da tenere presente che il menù scolastico dovrebbe presentare queste caratteristiche:
Una quota proteica pari al 10-15% del fabbisogno calorico (proteine ammali/vegetali = 1)
Una quota di grassi pari al 25% del fabbisogno calorico, utilizzando preferibilmente olio di oliva; Un buon consumo di pesce, legumi e verdure (dieta mediterranea).

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  scuola  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami