Home » Società » Scuola / Lavoro » 10 cose da fare il primo giorno di lavoro per partire col piede giusto

10 cose da fare il primo giorno di lavoro per partire col piede giusto

Spesso la prima impressione è quella che conta, e bastano pochi e semplici comportamenti per darla. Ecco quali

10 cose da fare il primo giorno di lavoro per partire col piede giusto

L'approccio al lavoro per i principianti può essere fonte di piccole ansie e preoccupazioni, soprattutto in un mondo del lavoro non sempre facile sia per accesso che per gestione.
Ma non ci si deve scoraggiare, anzi, è importante seguire alcune logiche di base che sono anche facilmente riassumibili in questo decalogo di consigli, più che di azioni.
Ricordate che non si può piacere a tutti, che il comportamento nel luogo di lavoro è importante, ma l'educazione e la collaborazione lavorativa sono fondamentali e spesso la prima impressione regola tutti i vostri rapporti futuri.



1. Puntualità (ma meglio in anticipo)
Il primo giorno di lavoro è meglio avere un poco di tempo per “orientarsi”, non arrivate esattamente all'orario stabilito, guai ad arrivare in ritardo, ma sempre meglio 10 minuti prima. Sappiate che gli imprevisti ci sono sempre, quindi attenzione ai tempi che avete calcolato, aggiungete sempre 10 minuti.

2. Ascolto e interesse
Il primo giorno è fondamentale ascoltare bene chi vi guiderà all'interno dell'azienda. Spesso è una persona dell'ufficio del personale o delle risorse umane, il vostro capo oppure un tutor che vi è stato assegnato. Non vergognatevi di prendere appunti e non vergognatevi di fare domande a patto che siano pertinenti.

3. Abbigliamento
Fate attenzione a cosa indossate perché in molte aziende esiste un codice per l'abbigliamento. Se riuscite ad informarvi, meglio, in caso non fosse possibile meglio non vestirsi in modo eccessivamente sportivo, quindi niente jeans o pantaloni cargo, tanto meno bermuda, niente gonne “figli dei fiori style”, niente canotte, niente abiti da sera o da serata di ballo al Cocoricò. Puntate sul classico: camicia e pantaloni, la giacca, sarete voi a capire se serve (questo per gli uomini) o no, basta guardarsi intorno.


4. Rilassati e sorridenti
State tranquilli, la sera prima sarete sicuramente andati a letto presto per essere riposati e tranquilli, appunto. Usate il sorriso, senza sforzo però, con chi incontrate e con chi vi verrà presentato. Una stretta di mano e un sorriso sono un giusto biglietto da visita per i nuovi arrivati.

5. Disponibilità
Siate disponibili con chi vi accompagna, cercate di instaurare un minimo di rapporto, le domande, senza andare sul personale, se costui non inizia il dialogo, possono basarsi sulla sua anzianità lavorativa, sul suo percorso di lavoro.

6. Non esagerare
Non fate il primo della classe, non pretendete di voler fate tutto e subito, ma siate “nella norma”. In caso vi annoiaste e non vi siano stati dati compiti, chiedete se potete fare qualcosa, magari leggere qualcosa legato alla storia dell'azienda.

7. Non siate solitari, sì al pranzo e pause caffè con i colleghi
Accettate gli inviti a pranzo o ad una piccola pausa, è un ottimo modo per conoscere colleghi e collaboratori ed anche per capire come funziona l'azienda. Cercate di ascoltare molto e non siate troppo personali con le domande.


8. Compiti e informazioni
Abitualmente vi verrà dato per iscritto il vostro job profile (il profilo lavorativo), sia che ci sia, sia che non ci sia, appuntatevi quanto più possibile sono i vostri compiti e spazi di azione e qualsiasi suggerimento vi venga dato. Se c'è qualcosa che non vi convince, avrete sicuramente modo in seguito di chiarire.

9. Linguaggio del corpo
Non siate imbronciati, non guardatevi in giro come se fossero degli U.F.O. , vi verranno perdonati sguardi interrogativi, ma cercate anche con il linguaggio del corpo di essere disponibili, tranquilli e aperti ad apprendere.

10. Niente cellulare
Il cellulare quel giorno non esiste! Non si gioca e non ci si scambia messaggi con amici e parenti. Concessa qualche piccola parentesi ma solo nella vostra privacy e per pochi minuti. Potete anche telefonare durante la pausa pranzo ma non fatelo durante il pranzo, meglio alla fine e lontano dal tavolo. Dovete dimostrare di essere concentrati e attenti a ciò che succede attorno a voi.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami