Home » Società » Personaggi Famosi » Tiziano Terzani

Tiziano Terzani

Un uomo semplice e curioso, dotato di generosità e di una visione della vita filosofica e tutta personale, un giornalista attento e un grande scrittore.

Tiziano Terzani

C’è da chiedersi perché ogni anno, da 6 anni a questa parte, moltissime persone si recano in pellegrinaggio in una valle dell’Appennino Pistoiese situata tra la Toscana e la Romagna, in mezzo alla natura, a respirare semplicemente spiritualità. Il motivo potrebbe essere che questi sono i luoghi che hanno visto camminare e parlare per l’ultima volta Tiziano Terzani.

Chi era Tiziano Terzani: cenni storici e di vita quotidiana
Tiziano Terzani è stato un grande uomo che ha lasciato moltissimo dal punto di vista filosofico e se vogliamo appunto anche spirituale. Grande giornalista e scrittore, nasce a Firenze il 14 settembre del 1938 e muore ad Orsigna, in provincia di Pistoia, il 28 luglio del 2004.
Una delle prime cose che colpisce di quest’uomo è inerente al suo legame con la famiglia d’origine e il rispetto e l’amore verso i propri genitori, così descritti da lui stesso: “Mio padre era un comunista, ex partigiano, mia madre cattolicissima [...] debbo a loro forse un senso di tolleranza e questa cosa profonda [...] di vedere il bello della vita nella sua diversità e vedere la vera essenza della vita nell'armonia degli opposti”.
Ecco, già soltanto leggendo questa breve frase si inizia a capire il tipo di uomo che è stato Terzani, una persona semplice ma al contempo profonda, che ci ha lasciato moltissimo.

Frequenta il Liceo Classico Galileo di Firenze e dopo il diploma si iscrive al Collegio Medico-Giuridico di Pisa (l'attuale Scuola Superiore Sant'Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento ); qui si laura in giurisprudenza nel 1961, anno molto intenso per lui, poiché, oltre alla laurea, arricchisce la sua vita sposando Angela Staude.
Nel 1962 inizia a lavorare per la Olivetti, poi dal 1965 l'azienda lo incarica di tenere corsi di formazione in Giappone e nel Sud Africa; in questi luoghi conosce da vicino le problematiche dell'apartheid e dello sfruttamento sociale africano e si origina in lui gradualmente la voglia di cambiare vita per avvicinarsi a chi vive costantemente con grossi problemi.
Nel 1969 si licenzia quindi dall'Olivetti per dedicarsi solo alla professione giornalistica; contemporaneamente a questa importante decisione nasce il suo primogenito Folco.

Terzani diventa corrispondente per il settimanale tedesco Der Spiegel e si reca in Asia per svolgere questo lavoro. Nel 1971 nasce la figlia Saskia, che con la mamma e il fratello raggiunge il padre a Singapore. Segue con molta attenzione la Guerra del Vietnam, e scrive i suoi primi due libri.
Collabora con Corriere della Sera e La Repubblica, diventando un importante giornalista a livello internazionale.
La peculiarità che lo contraddistinse rispetto ad altri giornalisti è il suo apporto umano e profondo alle vicende che segue, la sua visione filosofica del tutto personale, la sua esperienza umana derivata dal vivere in paesi economicamente svantaggiati.

Tra i libri più famosi di Terzani: Pelle di leopardo, Diario vietnamita di un corrispondente di guerra 1972-1973 (1973), Un altro giro di giostra. Un indovino mi disse.
Tra i libri per me più belli sicuramente l’ultimo, ovvero Un giro di giostra, in cui si parla della sua forza e della sua volontà di voler reagire alla malattia che lo affligge, un cancro all’intestino.

Ultimi giorni a Orsigna
Gli ultimi giorni della sua vita li trascorse ad Orsigna, i suoi racconti non sono solo sulla vita, la guerra, la malattia, ma anche sulle scelte etiche ad esempio il voler diventare vegetariani, e ancora la sua voglia di comunicare ai suoi figli tutto il suo amore come nel libro La fine è il mio inizio. Da questo libro è stato anche tratto il film in cui l'attore svizzero Bruno Ganz veste i panni di Terzani ed Elio Germano interpreta il figlio, una produzione tedesca diretta dal regista Jo Baier nel 2011.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami