Home » Società » Mondo » Il nuovo calendario Maya

Il nuovo calendario Maya

E' stato scoperto un nuovo calendario Maya che porterebbe il termine del conteggio degli anni di altri 7.000 anni, quindi era tutta sbagliata la predizione della fine del mondo?

Il nuovo calendario Maya

Se per caso avete già messo in vendita tutto e state partendo per le Maldive perché avete creduto nella fine del mondo del 2012...credo sia il caso che facciate immediatamente retromarcia. Se avete usato la fine del mondo come scusa per non pianificare il matrimonio, pensate ad un altra scusa. Se invece non ci avevate creduto, ora potrete dire 'Te l'avevo detto che non era vero!'. Quindi tutte le visioni catastrofiche nei libri e anche nel film 2012 è tutto da buttare? Praticamente sì perché è apparso un nuovo calendario dei Maya che fortunatamente prolunga l'esistenza del mondo di altri 7.000 anni. Come mai questa nuova versione del calendario Maya?


Grazie a una nuova ricerca degli archeologi guidati da William Saturno dell'Università di Boston, i cui studi sono stati pubblicati all'inizio di Maggio da una delle riviste più riconosciute nel mondo della scienza, l'americana Science, è emersa l'esistenza di un nuovo conteggio del tempo da parte di questo popolo sud americano. Questo grazie a quanto riportato sui muri di una casa probabilmente appartenente ad uno scriba, gli uomini dedicati alla trascrizione di documenti antichi, scoperta nel sito archeologico di Xultum, in Guatemala, risalente al IX secolo d.C.
Su tre delle pareti rimaste, totalmente iscritte di geroglifici, sono stati identificati i conteggi che sembrano descrivere le varie ciclicità astronomiche con cui i Maya conteggiavano il tempo: le fasi lunari, il calendario religioso (260 giorni), il calendario solare (365 giorni), il ciclo di Venere (584 giorni) e quello di Marte (780 giorni). Sono anche state trovate altre iscrizioni e disegni di figure umane che hanno fornito ulteriori informazioni relativamente a questa grande civiltà come la data riferita all'anno della decaduta dei Maya, l'813 d.C. associati ad una serie di iscrizioni e nuovi conteggi che portano la fine del conteggio del calendario di almeno altri 7.000 anni. Quindi arriviamo ad almeno oltre l'anno 9.000. Tanto lavoro per nulla per tutti quelli che hanno predetto la fine del mondo, forse per dare un senso alla vita.
Ora bisognerà trovare un altro argomento per fare qualche film catastrofico, dopo i nemici del capitalismo (i Russi), il terrorismo (purtroppo con l'11 Settembre come esempio reale), l'invasione degli alieni, la fine del mondo...ora cosa manca? Peccato che questa notizia sia passata in secondo piano, forse perché è più semplice fare notizia con qualcosa di 'brutto' con la cattiva notizia che non una buona notizia. Ringraziamo i Maya che forse non sono stati così sciagurati dall'interrompere il ciclo del tempo, così, senza un motivo valido o almeno con una spiegazione e poi ricordiamoci che sono state trovate iscrizioni non complete, quindi forse mancano ancora altri conteggi e anche altri anni ancora davanti a noi. Speriamo per chi ci sarà in futuro che si penserà a qualcosa di diverso da un film magari intitolato '9012, la fine del mondo'.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami