Home » Società » Mondo » GHB: La droga dello stupro

GHB: La droga dello stupro

Una volta si raccomandava di non accettare caramelle dagli sconosciuti, oggi l’avvertimento vale per le bevande. La nuova droga usata a fini di stupro, è incolore e insapore ma se aggiunta a ciò che si sta bevendo, annulla ogni difesa lasciando in balia del proprio aggressore. L’allarme viene lanciato dalla clinica Mangiagalli di Milano, perché i casi sono sempre più in aumento.

GHB: La droga dello stupro

Ghb la droga dello stupro
Cos’è la droga GHB

Ghb significa acido gamma-idrossibutirrico ed è uno stupefacente, chiamato anche “scoopo” o “ecstasy liquida” per gli effetti allucinogeni, anche se non ha la stessa sostanza delle pillole dello sballo.
Si presenta come una fialetta apparentemente innocua, e viene venduta su internet in dosi da 2 grammi. Come molte altre droghe, nasce come medicinale per il trattamento di alcune malattie, ma i suoi effetti secondari l’hanno portata a essere più conosciuta come “droga dello stupro”.

In piccole dosi ha l’effetto simile a quello provocato dall’alcol, mentre in quantità maggiori elimina i freni inibitori e in dosi elevate, o mescolata all’alcol, provoca disturbi della coordinazione motoria e del linguaggio e pesante sonnolenza.
In pratica prima causa euforia, poi scioltezza e infine amnesia. Il grosso problema è che questo farmaco può essere comprato senza controlli sul web, o attraverso il mercato clandestino.
Non accettare cocktail offerti
Chi la usa e perché
Chi compra questa sostanza solitamente non è per assumerla ma perché ha cattive intenzioni. Si tratta di giovani che frequentano le discoteche, o le feste private. Solitamente avvistano una donna, ci parlano, e le offrono da bere, dopo aver aggiunto al drink poche gocce di Ghb.
Trascorsi circa venti minuti, la sostanza agisce: la ragazza diventa euforica, disinibita, ed è in uno stato di coscienza alterato, la sua memoria rimarrà bloccata per 2-6 ore, il tempo necessario per portarla a letto.
Al risveglio la vittima non ricorda nulla, è confusa, ha vaghi ricordi, e i segni sul suo corpo sono poco chiari perché non ha lottato per opporsi.

I segni rivelatori
Per capire se si è assunto Ghb, si possono interpretare i seguenti segnali:

  • gesti rallentati
  • si cammina come se qualcosa bloccasse il movimento
  • ci si sente stanche senza alcun motivo
  • non si ricorda cosa è successo, o fatto nelle ultime ore o la sera precedente
  • si hanno flash-back mentali o riaffiorano alla memoria immagini di situazioni che non si è certe di aver vissuto realmente o solo sognato.

GHB Ecstasy liquida
Come non cadere in trappola

Per le sue caratteristiche, questa droga non altera il sapore delle bevande ed è impossibile capire che qualcosa non va.
L’unica prevenzione è non accettare drink da chi non si conosce. È meglio chiedere bibite sigillate e non lasciare mai incustodito il bicchiere e non assaggiare drink da sconosciuti. Anche dolci e cioccolatini possono essere a rischio, perché è facile inserire alcune gocce di liquido al loro interno.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami