Home » Società » Mondo » Filiera corta: in cosa consiste e qual è il guadagno

Filiera corta: in cosa consiste e qual è il guadagno

In un mondo dove tutti è globalizzato e al supermercato troviamo cibo che arriva dall'altra parte del globo, vi è la possibilità di favorire un tipo di produzione locale, a km zero, in cui la filiera corta evidenzia tutte le sue possibilità, sia economiche sia etiche.

Filiera corta: in cosa consiste e qual è il guadagno

I mercati alimentari sono sempre più difficili e complessi, la merce “cibo” compie spesso km e km prima di arrivare sulle nostre tavole, attraversando oceani e deserti!

Sempre più persone però stanno facendo un passo indietro, andando a rivalutare con attenzione sia economica, sia “atavica” la scelta di cibi vicini a casa propria, che rispettano i cicli naturali e stagionali e sono offerti solo nel giusto periodo dell'anno, subito dopo la raccolta, compiendo pochi km dal campo alla tavola.


Concetto di filiera corta

La filiera corta è un concetto molto semplice, perché si basa sul percorso che il cibo compie dal campo alla tavola, che in questo caso è brevissimo. I passaggi dal produttore al consumatore sono minimi, ciò permette un abbattimento delle spese di trasporto e di carburante ecc.
Ovviamente tale concetto, per essere totalmente logico, dovrebbe stare alla base di un acquisto consapevole, ovvero se una famiglia decide di acquistare un prodotto con una filiera corta, ad esempio della carne certificata e macellata nei pressi della propria città e non carne che arrivi ad esempio dal Brasile o dall'Argentina, dovrà organizzarsi in modo tale da recarsi con la propria auto presso la macelleria prescelta, fare una buona scorta di carne e dopo averla porzionata e messa sotto vuoto, sistemarla nel proprio surgelatore.
Se invece per acquistare carne proveniente da filiera corta percorro molti chilometri e compro due fettine per volta, sprecando in un mese moltissima benzina e inquinando più di un aereo, è evidente che la filiera corta non avrebbe più senso di esistere!

Vendita diretta
La vendita diretta è alla base della filiera corta, il consumatore acquista direttamente dal produttore, andando ad abbattere i costi di pubblicità, promozioni varie, trasporto su vasta scala ecc.
La principale caratteristica della filiera corta è da cercarsi proprio nel recupero di un rapporto diretto tra produttori e consumatori. L’inizio della crisi economica ha fortemente incrementato la domanda di prodotti locali, legandola alla necessità di diminuire la spesa alimentare.
L'origine la si può trovare nei Farmers' Markets, diffusi in Nord America e nell'Europa Settentrionale, in Italia ad esempio è molto diffusa grazie alla Coldiretti che, grazie alla Fondazione Campagna Amica, ha posto la promozione della filiera corta tra i suoi principali obiettivi.


Cosa dice la legge
Con il D.Lgs n.228/2001, "Orientamento e modernizzazione del settore agricolo, a norma dell'articolo 7 della legge 5 marzo 2001, n. 57", si è evidenziato l'interesse che a livello legislativo questa tipologia di commercio ha fatto emergere nel corso di questi ultimi anni.
Il decreto contiene, all’articolo 1, la modifica dell’articolo 2135 del Codice Civile, recante la definizione di imprenditore agricolo: la riforma amplia la definizione di “attività connesse”, inserendo tra le altre anche la vendita diretta, specificatamente normata all’articolo 4.
Nel solco tracciato da questo decreto legislativo, con il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali - MiPAAF del 20 novembre 2007 ("Attuazione dell'articolo 1, comma 1065, della L. 27 dicembre 2006, n. 296, sui mercati riservati all'esercizio della vendita diretta da parte degli imprenditori agricoli").

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami