Home » Società » Mondo » Donne: come difenderci

Donne: come difenderci

Tg e giornali riportano in continuazione notizie di episodi di violenza; si pensa sempre si tratti di situazioni che riguardano gli altri, ma purtroppo ogni donna è a rischio. Per questo è importante che il genere femminile impari a mettere gli eventuali aggressori ko, sorprendendoli reagendo. Le arti marziali pare servano a poco, mentre è stata confermata l’utilità di un metodo chiamato Difesa Donna.

Donne: come difenderci

Difesa Donna Antiaggressione FemminileDifesa Donna
Il metodo Difesa Donna, viene insegnato in numerose palestre italiane e ha la durata di due settimane: in questo periodo di tempo vengono impartite tecniche utili importanti per imparare a reagire. Durante le lezioni vengono affrontati argomenti riguardanti la sicurezza, come prevenire il rischio e come difendersi, sia verbalmente sia fisicamente. Lo scopo non è trasformare la donna in una lottatrice, ma colpire per poi scappare. Il corso prevede simulazioni di situazioni pericolose con istruttori in veste di aggressori, in modo da creare uno stato di stress che spinga a reagire.

Provare a parlare e poi colpire
La prima cosa è imparare a tenere una distanza di sicurezza dagli sconosciuti, che Colpo difesa personale donnacorrisponde allo spazio delle braccia tese dei due interlocutori. Se una persona si avvicina troppo e invade lo spazio, la prima cosa da fare è difendersi verbalmente, assumendo una posizione di avvertimento, cioè con gamba e braccio sinistro avanti, palmi delle mani rivolti verso l’interlocutore e fissandolo negli occhi gli si dice di stare indietro, con tono sicuro e parole concise. Se le parole non servono bisogna passare ai colpi a breve distanza: quello dato con il palmo destro tra naso e bocca e la ginocchiata ai testicoli. Ad ogni colpo gridare “NO!”, per attirare l’attenzione e prendere fiato.

Se ti salta addosso
Un’altra lezione riguarda la parte più complessa, ovvero quando l’aggressore ti butta a terra e ti viene addosso. Le tecniche per contrastarlo sono due: la prima è quella del ponte e si usa quando lui è a cavalcioni sopra di te. Per prendere tempo, e Colpo difesa personale donnacercare la via di fuga, in maniera lucida bisogna chiedere cosa vuole da voi. Bisogna assecondarlo senza supplicarlo, perché quello che lui vuole è proprio vedervi sottomesse. Appena si distrae però bisogna colpirlo con un colpo di bacino, spingerlo di lato e con le gambe verso la sua testa calciarlo.
Se invece lui è sdraiato su di voi, con il bacino tra le vostre gambe, bisogna usare la mossa antistupro: spostandovi da un lato, alzando la gamba mettendola tra voi e lui e con l’altra calciare e fare forza per ribaltarlo.

Consigli

  • Per la strada evitare vie deserte e poco frequentate, non fare jogging da sole e se ci si sente seguite entrare in un bar.
  • Donna sola di seraEvitare di fare benzina la sera, parcheggiare in zone illuminate e non dare passaggi a sconosciuti.
  • Se si viaggia in treno evitare gli scompartimenti vuoti.
  • Non andare nei locali notturni da sola e, se si indossano abiti succinti, coprirsi con un cappotto se si è per strada.
  • Non prendere ascensori con sconosciuti e a casa non aprire a chi non si conosce.
  • Imparare ad usare oggetti semplici come se fossero armi: penne, mazzi di chiavi e spray.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami