Home » Società » Mondo » Ecco come berremo l'acqua in futuro

Ecco come berremo l'acqua in futuro

Una nuova scoperta permette di poter contenere l'acqua in un involucro biodegradabile, basta plastica!

Ecco come berremo l'acqua in futuro

Che bello sarebbe poter bere dell'acqua senza utilizzare la plastica per contenerla ed avere un consumo più razionale e consapevole dell'acqua
Da oggi può essere possibile perché è stato finalmente trovato un materiale che può contenere liquidi ma è anche commestibile e quindi biodegradabile.
È così possibile avere della “bolle” contenenti acqua, facilmente trasportabili e disponibili al consumo senza preoccuparsi di dover raccogliere gli scarti e attrezzarsi per lo smaltimento.
Una vera rivoluzione nel mondo del packaging!


In questi ultimi anni è cresciuta fortunatamente la ricerca nel realizzare soluzioni atte alla riduzione dell'impatto ambientale causato dall'uomo. Uno dei materiali più inquinanti perché ha una durata lunghissima ed è di difficile biodegradabilità è la plastica. Purtroppo la produzione di plastica continua perché risulta di difficile soluzione trovare una sostituta con la stessa resistenza e praticità. Un primo inizio è l'eliminazione dei sacchetti messi fuori legge con l'inserimento di quelli biodegradabili che però non hanno l'equivalente resistenza, ma sono stati un inizio.


Ecco finalmente l'arrivo di questi nuovi involucri sviluppati in un laboratorio in Inghilterra grazie alla collaborazione di due college. Progetto presentato per la prima volta quattro anni fa, finalmente oggi, dopo anche una raccolta fondi per continuare la ricerca, è una soluzione concreta. Questo prodotto chiamato “Ooho!” è una vera e propria sorpresa. Sono state create queste bolle contenenti acqua che possono essere consumate senza problemi ingerendole per intero, in caso non vengano utilizzate, l'involucro si scioglie completamente in quattro o sei settimane senza lasciare traccia.

E questo nuovo packaging può essere utilizzato anche per contenere moltissimi altri tipi di liquidi per diversi impieghi: da quello alimentare a quello beauty e cura del corpo e certamente c'è modo di trovare anche altri generi di applicazioni, una vera e propria rivoluzione.


Questa nuova scoperta è una vera e propria rivoluzione, di grande impatto per l'ambiente andando ad eliminare una delle principali fonti di inquinamento, ma al momento la difficoltà nell'introdurre questo materiale è la resistenza. Molti dei liquidi che hanno come involucro la plastica, necessitano di una lunga durata ed anche di una particolare resistenza che per il momento non è stato possibile avere. Ma iniziamo ad avere un modo nuovo di bere e consumare acqua, anche per quelle situazioni particolari in cui è necessaria praticità e nessuno scarto.
Pensate, ad ogni bolla potremmo dire “ooho!” e poi mangiarla!

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami