Home » Società » Gossip » Selvaggia Lucarelli contro Yamamay, Ferragni e Pellegrini

Selvaggia Lucarelli contro Yamamay, Ferragni e Pellegrini

Selvaggia Lucarelli attacca, prima, Chiara Ferragni e, poi, Federica Pellegrini per le campagne realizzate da Yamamay. E, a suon di tweet, Filippo Magnini risponde.

Selvaggia Lucarelli contro Yamamay, Ferragni e Pellegrini

Ultimamente le campagne pubblicitarie di Yamamay, realizzate per sponsorizzare collezioni di intimo Primavera-Estate 2012, stanno facendo non poco discutere. Le critiche sono partite prima dal popolo del web e poi, udite udite, da Selvaggia Lucarelli, opinionista conosciuta per la sua forza critica distruttiva. Ma da cosa parte questo “accanimento” ai danni del brand Yamamay?

Tutto è cominciato con la chiacchieratissima capsule collection che Chiara Ferragni ha realizzato per Yamamay.

Cos’ha di strano questa collezione prettamente primaverile e coloratissima? Niente, proprio un bel niente. Senza contare che Chiara Ferragni ha, sì, un blog che parla di moda ma, in realtà, lei non è una donna di moda ma una fashion blogger, che sono due cose ben diverse.

Gli acquirenti si sono scagliati contro Yamamay per la scelta di una testimonial che di moda, in sé e per sé, non capisce un tubo e che, tra l’altro, ha creato una collezione davvero sciapa e sempliciotta. E qui parte la critica di Selvaggia Lucarelli che, contro la capsule collection Chiara Ferragni per Yamamay, ha apertamente scritto:

Ferragni: l'intimo che ti hanno messo sembra quello che trovi sulle bancarelle del mercato a un euro il sabato mattina - [@stanzaselvaggia / tweet 2 aprile 2012].



In effetti è vero quindi come darle torto?

Passiamo ad altro e tocchiamo la coppia italiana del momento ovvero Federica Pellegrini e Filippo Magnini.

La super campionessa Pellegrini è stata scelta da Yamamay come testimonial della collezione di intimo e costumi da bagno Primavera-Estate 2012. Noi tutti amiamo la Pellegrini e stimiamo la sua forza. Diciamolo, la Pellegrini è una ragazza che ci fa sentire orgogliosi, ci stringe tutti nel segno del sport un po’ (meno) come ci unisce la nazionale italiana di calcio quando arriva in finale ai mondiali.

La Pellegrini risulta piuttosto antipatica e altezzosa e, per di più, è una sportiva quindi ha muscoli e fisico per nulla “simili” a quelli di donne normali. È sicuramente una bella ragazza ma di certo non rappresenta, nemmeno lontanamente, le donne italiane.

È vero, nemmeno le modelle filiformi utilizzate normalmente rappresentano la classica donna italiana, ma questa volta è diverso. Questa volta si è detto che la Pellegrini rappresenta un segno di svolta dai classici stereotipi simil grissino. Vero! Ma non rappresentativo! Scegliere una donna “normale” sarebbe è chiedere troppo? Una donna sensuale e dolce per le sue forme morbide e, se vogliamo, anche un po’ burrose, non è possibile? Evidentemente qualcosa del genere, oltre al popolo del web, se l’è chiesto anche la Lucarelli che, in un altro tweet ha cinguettato:


Pellegrini pure simpatica ma spacciarla per qualcosa di sexy è come tentare di spacciare il Trota per un fine semiologo;

e, ancora:

Diciamolo, noi che siamo donne intellettualmente oneste: di spalle la Pellegrini è il capocantiere di City Life - [@stanzaselvaggia / tweet 2 aprile 2012].

La Pellegrini non ha risposto, per ora, ma Magnini replica:

Una che fa una foto cosi..Parla male della campagna di federica! Umh...  - [@filippomagnini / tweet 3 aprile 2012].

Insomma, la Lucarelli sarà anche un’opinionista peperina ma certo che Yamamay ha offerto grossi spunti.

Risultato finale: Lucarelli 2 – Yamamay 0

Di © Riproduzione Riservata
TAG  yamamay   pellegrini   intimo  
CONDIVIDI

1 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da Stordita
     

    Mah diciamo che la Lucarelli per arrivare a battere la pellegrini ne ha da correre... non è solo invidiosa?
    Lei, chi la conosce? ;-)

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami