Home » Società » Gossip » Royal baby si scatena tra i giochi al primo impegno ufficiale

Royal baby si scatena tra i giochi al primo impegno ufficiale

Kate e William volevano per il figlio l'infanzia "più normale possibile". George non li delude: alla prima occasione si butta tra gli altri bimbi neozelandesi e gioca

Royal baby si scatena tra i giochi al primo impegno ufficiale

Il royal baby ha partecipato al suo primo evento ufficiale. Si è trattato del party benefico organizzato da Plunket Association, onlus che assiste bambini piccoli in difficoltà e le loro famiglie. E’ stata l’occasione, per il piccolo George, di mescolarsi tra altri neonati e mostrarsi nel suo habitat naturale, cioè tra trenini e peluche. Ha giocato un po’, ha rubato i balocchi a una bambina seduta accanto a lui, poi è tornato tra le braccia della mamma.


Kate Middleton, che indossava un abito Tory Burch bianco e nero con maniche a tre quarti e tacchi alti, non l’ha perso di vista un attimo. George Windsor era invece più casual, con una maglietta di cotone bianco e una salopette blu. Sul pavimento della sala della Government house di Wellington, il royal baby ha incontrato dieci coetanei di diversi gruppi etnici neozelandesi: «L’Australia è un paese multiculturale – ha spiegato Tristine Clark, presidente dell’associazione –, volevamo che il duca e la duchessa incontrassero persone di ogni genere». Per essere politically correct in ogni senso, la Plunket Association non ha mancato di invitare il bimbo di una coppia omosessuale.

L’evento a Wellington è stato solo il primo di una lunga serie che la Duchessa di Cambridge ha intenzione di fare. Come già preannunciato, Kate Middleton potrebbe riprendere la strada filantropica lasciata in eredità dalla principessa Diana. Ma l’occasione alla Government House di Wellington è anche stato un modo per far conoscere un nuovo lato di George ai fotografi, che finora lo avevano visto soltanto come appendice della madre, tenuto in braccio durante le occasioni ufficiali. E un modo per Kate di far respirare al figlio un po’ di normalità. Perché i bambini, a nove mesi, giocano con i coetanei e raramente si svagano rispettando l’agenda reale.

Kate Middleton e il principe William stanno cercando di far crescere il figlio nell'ambiente il più normale possibile. Qualche mese fa, nella prima intervista ufficiale rilasciata dalla royal family ai media britannici sull'argomento, William raccontava che persino lui ha voluto imparare a cambiare pannolini. Nonostante la tata e un entourage sempre pronto, sarebbe Kate l'addetta alla gestione dei pianti notturni di George che, parola di papà, «E' un vero monello».

Di Caterina Michelotti © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami