Home » Società » Gossip » George Clooney e Amal Alamuddin: matrimonio in vista?

George Clooney e Amal Alamuddin: matrimonio in vista?

La dolce metà di George Clooney, Amal Alamuddin, pare sia stata vista sfoggiare un bell'anello di fidanzamento all'anulare sinistro in ben due occasioni

George Clooney e Amal Alamuddin: matrimonio in vista?

George Clooney pare abbia deciso di mettere la testa a posto, lasciare il vertice della classifica degli scapoli più ambiti dello spettacolo e spostarsi in cima a quella dei... mariti più sexy, nonostante la non più tanto giovane età. A confermarlo un bell'anello all'anulare sinistro della sua compagna, Amal Alamuddin, con la quale l'attore pare frequentarsi da novembre, e alcune informazioni riportate da una fonte segreta molto vicina alla coppia.

Verso il matrimonio?
«George e Amal preferiscono tenere un basso profilo, ma non vogliono nemmeno nascondersi. Credo che ci tengano a far sapere che fanno sul serio, che hanno deciso di passare il resto della loro vita insieme», scrive People riportando le parole della fonte segreta e lanciando la bomba gossip all'interno del web.

La curiosità è alle stelle ed accompagnata da una certa incredulità: dopo il matrimonio con l'attrice Talia Balsam, naufragato nel 1993, Clooney aveva dichiarato di non volersi sposare più. Eppure sono due le occasioni in cui la bella Alma Alamuddin avrebbe sfoggiato il vistoso anello all'anulare sinistro: la prima mercoledì, data in cui pare che i due abbiano festeggiato il fidanzamento insieme ad un gruppo di amici in un ristorante a Los Angeles; la seconda il giorno seguente, giovedì, in un ristorante cinese di Malibu, Nobu, insieme alla ex top model Cindy Crawford e suo marito Rande Gerber, in una vera e propria “uscita a quattro”.

La nuova fiamma di George
Ma chi è Amal Alamuddin, questa donna capace di aver successo lì dove tutte le altre hanno fallito? La dolce metà dello scapolo d'oro di Hollywood non è né una modella, né una showgirl, anche se il fisico mozzafiato, quel volto interessante e i lunghi capelli neri e curati possono indurci a pensarlo: è una donna in carriera, ben inserita nel mondo della giurisprudenza internazionale, con un curriculum da fare invidia anche ai migliori avvocati.

Bella ed intelligente, la trentaseienne londinese si è laureata in Legge ad Oxford, per poi continuare gli studi e specializzarsi alla New York University School of Law; un percorso decisamente interessante durante il quale è riuscita a far sue tre lingue (l'inglese, il francese e l'arabo). Lavora ora presso lo studio legale londinese “Doughy Street Chambers” ma è anche consigliere dell'ex segretario generale dell'Onu, Kofi Annan.
Una carriera di tutto rispetto per una ragazza così giovane, che in tempi non sospetti ha anche rappresentato, in un ricorso contro la richiesta di estradizione in Svezia, Julian Assange, il famoso fondatore di Wikileaks.

Di Francesca Ferrandi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami