Home » Società » Gossip » Angelina Jolie: «Non escludo l'ingresso in politica»

Angelina Jolie: «Non escludo l'ingresso in politica»

Angelina Jolie si è dichiarata pronta ad entrare in politica e ad apportare così un aiuto ancora più concreto alle cause che ha a cuore. Unico ostacolo? L'attività cinematografica

Angelina Jolie: «Non escludo l'ingresso in politica»

Angelina Jolie potrebbe essere pronta a fare un passo verso la politica. A raccontare questo suo interesse per la più nobile tra le professioni è la stessa attrice, in un'intervista a Vanity Fair che uscirà con il numero di dicembre. Non c'è da stupirsi se alla pluripremiata carriera cinematografica Angelina voglia affiancare un impegno civico e sociale sempre più grande: da anni, la moglie di Brad Pitt si è fatta portavoce di diverse campagne per i profughi sparsi in tutto il mondo.

Le dichiarazioni
«Quando si lavora nel settore umanitario si è consapevoli che la politica debba essere considerata, perché se si vuole davvero cambiare qualcosa bisogna essere pronti ad assumersi delle responsabilità». Queste le parole rilasciate alla rivista Vanity Fair da parte di Angelina Jolie, da più di 10 anni Ambasciatrice presso l'Onu.

«Onestamente non so in quale ruolo sarei più utile», ha poi aggiunto l'attrice. Possiamo però ipotizzare che il suo interesse continuerebbe a concentrarsi sulle campagne di integrazione e il supporto, economico e psicologico, ai profughi che ogni giorno vivono una vita all'insegna della precarietà, nell'insicurezza di giungere o meno al giorno successivo. Ciò per cui Angelina Jolie si è sempre battuta diventerebbe di certo il vessillo della sua attività politica, grazie alla quale cercherebbe di dare aiuti sempre più concreti ai più deboli.

«Sono consapevole di quel che faccio per vivere. Questo renderebbe il mio impegno pubblico meno probabile», ha infine dichiarato, rimangiandosi quasi tutto ciò che aveva precedentemente detto. Ma lo sappiamo bene: se una persona ha un sogno, non sarà di certo qualche ostacolo a farla desistere. E chissà se, tra qualche tempo, non vedremo la bella Angelina nel Congresso americano, di cui proprio in queste ore si sta decidendo la composizione.

L'impegno sociale
Meravigliosa, bravissima, madre e moglie perfetta e anche sensibile alle tematiche sociali più delicate: Angelina Jolie è una donna a 360 gradi, di quelle che ogni uomo vorrebbe avere al proprio fianco.

Era il 2001 quando, durante le riprese del film Lara Croft: Tomb Raider girate in Cambogia, la bella attrice vide per la prima volta con i propri occhi le condizioni di miseria in cui la gente del posto era costretta a vivere. Una vita fatta di stenti che non la lasciò indifferente: desiderosa di apportare il proprio contributo, Angelina si rivolse all'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati per avere maggiori informazioni sull'argomento e viaggiò in lungo e in largo per visitare personalmente i campi profughi sparsi nel mondo. Portò in quei luoghi abbandonati a se stessi il proprio aiuto, contribuendo economicamente in maniera ingente alla causa. «Il coraggio, la forza, e la quieta dignità di queste famiglie che tornano a ricostruire le proprie vite contro ogni sorta di avversità sono il più bell’esempio di ciò che può fare lo spirito umano», aveva dichiarato al termine di uno di questi viaggi.

L'impegno, l'attivismo, la devozione, la solidarietà che l'attrice aveva mostrato in quei mesi, convinsero l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati a nominarla, il 27 agosto 2001 a Ginevra, Ambasciatrice di Buona Volontà. Da allora il suo impegno nelle cause umanitarie non è mai cessato: dopo aver partecipato a più di quaranta spedizioni e aver destinato diversi fondi ai profughi di tutto il mondo, il 16 novembre 2013 Angelina Jolie ha ricevuto il Premio umanitario Jean Hersholt, ultimo di una lunga serie di riconoscimenti.

Di Francesca Ferrandi © Riproduzione Riservata
TAG  angelina jolie  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami