Home » Società » Attualità » Unioni civili e coppie omosessuali

Unioni civili e coppie omosessuali

E' argomento che fa discutere in questi ultimi giorni, questo perché non è ancora stata data una 'soluzione' definitiva ad una totale assenza di regolamentazione giuridica.

Unioni civili e coppie omosessuali

Oltre agli argomenti di gossip, il bikini più bello, il fisico meglio in forma dei vari vip, tronisti e veline, a tenere banco da pochi giorni è il ritorno alla discussione sul diritto al riconoscimento delle coppie omosessuali. Generato da una dichiarazione del sindaco di Milano che vorrebbe aprire il registro delle unioni di fatto, dove in quel caso anche le convivenze omosessuali sarebbero riconosciute, la curia romana ha sollevato obiezioni e da questo si è ritornati a parlare di Pacs, Di-Co e quant'altro relativo all'argomento che arriva sempre a spaccare opinioni, creare controversie e molte polemiche.

Diritti coppie omosessuali
Già qualche anno fa se ne era parlato parecchio, nonostante diverse proposte di legge per avere se non il riconoscimento ufficiale del matrimonio tra coppie dello stesso sesso, almeno poter regolarizzare quelle situazioni di convivenza in essere per diverse ragioni. Era semplicemente la richiesta di una regolarizzazione in fatto di diritti civili, grazie anche all'approssimarsi del Censimento del 2011. Un esempio? Magari convivenze fatte per ragioni economiche dove si sentiva la necessità di garantire in caso di malattia o di morte i diritti a vedere riconosciuto un ruolo di ereditarietà. La stessa cosa è però numericamente più sentita per le coppie dello stesso sesso...e così ecco giornali e televisioni che ci vanno a nozze.
Certo, la situazione non è poi stata risolta e come tutte le cose in sospeso, è destinata a ripresentarsi.

Nonostante si parli di Stato laico, la definizione di famiglia puramente cristiana viene presa a modello come base per poter dire che le coppie omosessuali sarebbero impossibilitate a essere riconosciute, ma non stiamo parlando di credo e quindi, come è successo anche nella ultra cattolica Spagna, come unione civile i matrimoni tra persone dello stesso sesso sono riconosciute. Inutile dire che viene riconosciuto, se non il matrimonio (vedi foto stati in blu), ma il 'patto' civile anche in quasi tutti gli stati europei (vedi foto stati in azzurro) che con l'evoluzione sociale hanno anche adeguato l'evoluzione legislativa relativamente a questa situazione.

Diritti coppie omosessuali
In Italia questo non avviene, ma la valutazione è anche in questo senso: parliamo di omofobia, ma parliamo anche di disparità tra la cosiddetta 'casta' e le persone 'normali'.
Tutto questo generato dalle dichiarazioni e dall'ennesima richiesta di eliminare una chiara discriminazione al presidente della Camera, da parte di una parlamentare dichiaratamente gay che ha contratto matrimonio all'estero e che non le viene riconosciuto. Non metto i nomi appositamente perché la valutazione da fare è questa: ai parlamentari e senatori viene riconosciuto un diritto che a tutti gli altri cittadini non è riconosciuto e cioè le unioni di fatto. Qualsiasi parlamentare ha il diritto al riconoscimento dell'equiparazione allo status di famiglia della convivenza, e di queste situazioni ce ne sono moltissime, tutti tranne le coppie gay.

Diritti coppie omosessuali
Penso semplicemente ad una valutazione di equità: perché ai politici è riconosciuta questa cosa e a tutti gli altri no? Non è già questa una discriminazione? Credo sia inutile andare a verificare in quale area ci siano queste unioni di fatto, sono democraticamente distribuite in tutti gli schieramenti, tutti. E' certamente un argomento molto delicato ma non andiamo a gridare che si vuole riconoscere la bigamia che è illegale, questa situazione certamente pone l'Italia, popolo di inventori, santi, navigatori ed eroi, all'ultimo posto negli stati della Comunità Europea in fatto di legislatura, è una normativa mancante e se un popolo si valuta anche dalle sue leggi il non averle non ci riconosce come invece dovremmo. E poi perché per i soliti noti le normative ci sono e vengono applicate?

Di © Riproduzione Riservata
TAG  matrimonio   gay  
CONDIVIDI

1 COMMENTI   Vuoi lasciare un commento?

  1. Inviato da Falco77
     

    Volevo comunicare che nel Comune di Mele in provincia di Genova è stato istituito il Registro delle Unioni Civili dal 29 giugno 2011 dato che la notizia non risulta da nessuna parte pensavo che potesse essere utile segnalarlo. Hanno istituito anche il Registro del Testamento Biologico. Grandi per un paese così piccolo.

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami