Home » Società » Attualità » Sunburn Art: tatuarsi con il sole, una moda pericolosa tra i giovani

Sunburn Art: tatuarsi con il sole, una moda pericolosa tra i giovani

Direttamente dall'America arriva la Sunburn Art, cioè l'arte di tatuarsi con i raggi del sole. Tanto amata dai giovani, quanto criticata dagli esperti. Vediamo di cosa si tratta

Sunburn Art: tatuarsi con il sole, una moda pericolosa tra i giovani

La Sunburn Art nasce in America proprio quest'anno. Sarà stato il caldo a ispirare i giovanissimi a intraprendere la strada di questa nuova “arte”? Una cosa è certa: gli esperti la condannano e hanno già lanciato l'allarme, invitando a non seguire questa moda che potrà compromettere la salute della pelle in modo permanente.

La Sunburn Art, cioè l'arte di tatuarsi la pelle con il sole, è una variante del classico tattoo fatto con ago e inghiostro. La persona utilizza la protezione solare massima non per proteggerso dalle bruciature cutanee, ma per effettuarvi disegni più o meno originali.

Una volta creato il disegno con la protezione massima, ci si espone ai raggi del sole senza protezioni fino a quando la  pelle non sarà scottata completamente, ad eccezione delle zone dove è stata utilizzata la crema per dar vita all'opera d'arte.

I rischi per la pelle

Il dermatologo Barney Kenet è stato intervistato dalla BBC, proprio per rendere pubblica la sua opinione in merito alla sunburn art. Ha dichiarato che questa è una nuova moda pericolosa per le persone, che mette a rischio la salute più di quanto farebbe una semplice esposizione al sole senza le giuste creme protettive.

Il motivo è semplice. Chi desidera tatuarsi la pelle con il sole, rimarrà volontariamente esposto ai raggi più tempo possibile, fino a quando non avrà raggiunto l'effetto desiderato continuerà a sottoporsi a scottature continue.

I danni per la pelle sono le macchie cutanee, l'invecchiamento precoce delle cellule e i tumori della pelle. Una moda nata solo nell'estate 2015 ma che già ha fatto scattare l'allarme per la sua pericolosità. Lo scopo di questa moda autolesionista? Ovviamente pubblicare sui propri social preferiti, specialmente Pinterest e Facebook, le proprie “opere d'arte”.

La Sunburn art ha raggiunto anche l'Italia, tuttavia nel nostro Paese non ha raggiunto un elevato successo. L'insistente informazione sulla dannosità di un'esposizione non controllata al sole sembra non bastare e non interessare i giovanissimi che si preoccupano molto di più dell'apparire che della propria salute.

Di Claudia Lemmi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami