Home » Società » Attualità » Risparmiare a tavola per le feste

Risparmiare a tavola per le feste

Piatti di qualità e prelibati senza dover spendere cifre esagerate. Per un Natale al risparmio.

Risparmiare a tavola per le feste

Ormai manca poco e gli italiani si stanno preparando come ogni anno ad allestire le tavole per pranzi, cene e cenoni delle feste!
Secondo Coldiretti quasi 2 italiani su 3 prevedono di spendere la stessa cifra dello scorso anno; ma il 19% ha in mente di risparmiare sulla spesa e quindi cercherà di fare uno shopping alimentare più oculato. Preparare una tavola con prodotti di qualità a basso prezzo non è una missione impossibile: vi aiuteremo noi con qualche suggerimento.


Gli affettati
Sono molte le famiglie che decidono di apparecchiare per l’antipasto con affettati e salumi. La prima regola è comprare volta per volta quello che serve perché i salumi deperiscono velocemente. Optiamo poi per quelli al banco, hanno un prezzo inferiore rispetto a quelli venduti in vaschetta, però vanno consumati a breve. Scegliamo poi i salumi stagionati, benché costino di più, rendono maggiormente.


La carne
Forse non tutti lo sanno, ma le carni seguono un ciclo di stagionalità e ci sono periodi in cui i prezzi di alcuni tagli scendono rispetto alla media. In questo periodo dell’anno per esempio meglio scegliere scamone, lombata, bistecca e girello di coscia di bovino e risparmieremo mediamente il 10%. Chi sceglie petto di tacchino o di pollo arriverà a risparmiare fino al 20%.


Il pesce
I pesci che offrono il miglior rapporto qualità-prezzo sono acciughe, cefalo, luccio, persico, razza, trota e cozze. Costano infatti meno di 10 € al kg e quindi la metà di vongole, seppie e orate. I pesci d’allevamento poi hanno prezzi stabili, a differenza di quelli che provengono dal mare. Chi non vuole rinunciare ai pesci più gustosi come salmone o anguilla, può però approfittare delle offerte di alcune catene di ipermercati.


La frutta
Nel periodo natalizio è possibile trovare numerose primizie e frutti esotici; chi vuole risparmiare deve dimenticarsi di queste delizie e fare scorta di frutta di stagione, che comunque è di gran lunga più saporita. Ma sulla tavola non può mancare la frutta secca: meglio scegliere quella sfusa, piuttosto dei sacchetti preconfezionati.


I dolci
Panettone
e pandoro sono sicuramente tra gli alimenti più in offerta durante le feste; quindi è possibile avere una varietà di offerte speciali e scegliere la confezione con il prezzo migliore. Altro modo di risparmiare sui dolci delle feste è scegliere quelli a marca del supermercato che consentono di risparmiare fino al 40% rispetto a quelli di marche famose; in quanto a qualità non hanno nulla da invidiare; l’importante è tirarli fuori dalla confezione e magari servirli su un bel piatto di portata con creme e cioccolato fuso!


Il pane
La tavola delle feste è già ricca di carboidrati, dunque se ne potrebbe fare proprio a meno del pane! Chi però non vuole rinunciarvi e non vuole spendere una cifra spropositata può farlo in casa basta un forno normale, oppure comprare i pani normali e non quelli speciali con cereali o condimenti, che sono senz’altro più cari.


Il brindisi!
Non c’è festa senza il brindisi, e se vogliamo evitare i mal di testa del giorno dopo meglio scegliere sempre vini e spumanti di buona qualità. Un modo per spendere meno è andare direttamente nelle cantine dove si possono acquistare le bottiglie ad un prezzo inferiore, oppure cercare tra le varie offerte dei supermercati.

© Riproduzione Riservata
TAG  natale  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami