Home » Società » Attualità » Ragazza romena bruciata viva per gelosia

Ragazza romena bruciata viva per gelosia

Bolzano: ragazza romena lascia il compagno che la costringeva a prostituirsi; viene cosparsa di alcool e bruciata. Salvata da alcune colleghe.

Ragazza romena bruciata viva per gelosia

Cosparsa di alcool e bruciata viva per mano del suo ex. Non è un film horror, ma la storia di una ragazza romena di venticinque anni, residente a Bolzano, che aveva deciso di lasciare il compagno per intraprendere una nuova vita.
La vicenda risale a qualche settimana fa, ma è stata opportunamente messa a tacere per ragioni investigative. L'uomo, di 44 anni, è stato rintracciato solo venerdì ed è ora agli arresti domiciliari in attesa di una sentenza definitiva. La ragazza è stata trovata e salvata tempestivamente, ma ha riportato gravissime lesioni su tutto il corpo. Ricoverata al Centro Grandi Ustioni dell'ospedale di Verona, la venticinquenne, dopo aver a lungo affermato di essere stata vittima di un semplice incidente, ha finalmente deciso di raccontare agli agenti della mobile la sua storia.

Ragazza bruciata viva

Il racconto
La ragazza – così ha raccontato agli agenti - si era trasferita a Bolzano nel 2012 per sfuggire alla povertà in cui era costretta a vivere nel suo Paese natale, la Romania. Aveva deciso di venire in Italia, con la speranza di costruirsi una vita migliore, spinta dal suo ragazzo, anch'egli romeno, che le aveva garantito un tetto ed un lavoro che gli avrebbero permesso di vivere felicemente. Una favola per la giovane ragazza, che ha però ben presto acquisito i tratti di un incubo.
Nessuna casa, nessun lavoro. I due sono stati costretti per mesi a vivere per strada, sotto i ponti, presso alcune baracche. E la ragazza è stata indotta dal suo compagno a prostituirsi per guadagnarsi da vivere. Più volte picchiata e gelosamente controllata, la giovane romena si era finalmente decisa a lasciare il suo ragazzo. Ma, quando gli ha comunicato la notizia, la sua reazione è stata estremamente violenta.

Ragazza bruciata viva

L'accaduto
Dopo averla picchiata violentemente, il ragazzo ha cosparso la giovane di alcool. Ha poi acceso un fiammifero e ha lasciato che il corpo della ragazza prendesse fuoco. «Se non posso averti io, non ti avrà mai più nessun altro», queste le ultime parole che il ragazzo ha pronunciato, prima di scappare.
Il corpo è stato trovato tempestivamente da alcune prostitute che hanno sentito le urla. Sulla ragazza, diventata quasi una torcia umana, sono state gettate alcune coperte al fine di spegnere il fuoco. Poi è arrivata l'ambulanza.
La donna è fortunatamente ancora viva. Ha riportato delle gravi ustioni sul 30% del corpo e perso la vista ad un occhio; inoltre la giovane romena reca numerose ferite che si infettano di continuo.

Di Francesca Ferrandi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami