Home » Società » Attualità » Ora legale: domenica lancette avanti di un'ora!

Ora legale: domenica lancette avanti di un'ora!

Questa notte scatterà l'ora legale. Il jet-lag? Si vince con un po' di attività fisica

Ora legale: domenica lancette avanti di un'ora!

Pronti a spostare le lancette dell'orologio un'ora avanti? Nella notte tra il 27 e il 28 marzo ritorna l'ora legale. Le giornate, con la primavera, si allungano: ci si sveglierà un'ora prima, ma la sera si avrà almeno un'ora in più di luce. La prossima settimana sarà normale essere un po' scombussolati, ma bastano sette giorni al massimo per riadattare il corpo al nuovo ritmo, assicurano gli esperti.

 

Come superare il "jet lag"
Parlare di jet lag, quando il cambio d'ora è di soli 60 minuti, suona esagerato. Eppure, è proprio con l'arrivo della primavera che si lamenta una maggiore spossatezza e malessere fisico generale. Gli effetti più fastidiosi si hanno sull'alimentazione (41%), sull'umore (38%), sul sonno (35%) e sulla capacità di concentrazione (31%). Per non parlare delle allergie, che si risvegliano con la fioritura.

Il consiglio, approfittando dell'innalzamento delle temperature, è di provare con un po' di aerobica e attività all'aperto. Incanalare le energie per l'attività fisica, infatti, aiuta a ristabilire l'equilibrio psico-fisico. Secondo uno studio della Freie University di Berlino, pubblicato sul British Journal of Sports Medicine, l'attività motoria a bassa intensità, per almeno una trentina di minuti al giorno, migliora l'umore, facilita la digestione e favorisce il rilassamento, oltre che il sonno.



Si risparmierà sulla bolletta
Un fattore spesso trascurato quando si parla di ora legale è il risparmio energetico. L'allungarsi delle giornate e il tramonto tardivo permetteranno di accendere le luci in casa molto più tardi. Se il picco per uso di corrente elettrica si ha a ottobre, quando la giornata va accorciandosi (la più corta è al solstizio d'inverno, il 21 dicembre), il calo più sostanziale è nel periodo primavera-estate.



Il risparmio complessivo in Italia, nei prossimi 7 mesi, potrebbe raggiungere i 556 milioni di kilowattora. Una quantità di energia che corrisponde al fabbisogno annuo medio di circa 200 famiglia. Se si calcola che un kilowattora costa in media 16 centesimi abbondanti, si stima che il risparmio in euro sarà pari a 92 milioni.
L'ora solare, è bene ricordarlo, tornerà nella notte tra il 25 e il 26 ottobre.

Di Caterina Michelotti, © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami