Home » Società » Attualità » Ondata di caldo: in arrivo l'anticiclone Flegetonte

Ondata di caldo: in arrivo l'anticiclone Flegetonte

In arrivo 10 giorni di caldo afoso, in cui le temperature toccheranno i picchi del 2003. Colpite soprattutto le città del Nord, tirreniche e della Sardegna

Ondata di caldo: in arrivo l'anticiclone Flegetonte

È arrivato il momento critico di ogni estate: quello in cui bisogna fare i conti con le temperature fin troppo elevate, pronte a toccare i picchi stagionali. Se finora siamo stati coccolati da una stagione estiva dalle temperature moderate, di poco superiori ai 30 gradi, con sole e qualche sporadico temporale, da domani e per i prossimi 10 giorni la penisola italiana sarà attraversata dall'anticiclone Flegetonte, che porterà aria sempre più calda proveniente dall'Africa. Le temperature potrebbero alzarsi giorno dopo giorno, arrivando a toccare in alcune città – come Roma, Firenze e Napoli – anche i 38 gradi.

L'anticiclone Flegetonte
Prende il nome dall'infuocato fiume infernale e migliore appellativo non poteva avere: Flegetonte, l'anticiclone che attraverserà l'Italia nei prossimi giorni, porterà con sé un caldo afoso, pronto a toccare i picchi raggiunti nell'estate del 2003, la più calda di sempre. Fortunatamente, a differenza di 12 anni fa, l'ondata di caldo durerà solo una decina di giorni per poi riportarci un'estate senza particolari eccessi climatici e con poche pioggie. «Per tutta la prima decade di Luglio - conferma il meteorologo Edoardo Ferrara - l’Italia sarà sotto la canicola. Si tratterà di un evento di notevole portata, paragonabile come intensità a quello del 2003, anche se non come durata»


LEGGI: 7 strategie per combattere il caldo

Si tratta di una situazione di sofferenza che vedrà il suo culmine nel weekend, in cui si potranno toccare temperature vicine ai 38-40°, sopratutto nel Nord Italia. Il sole, secondo gli esperti, sarà presente in maniera costante, disturbato sporadicamente da occasionali temporali nelle zone più elevate. L'anticiclone Flegetonte resterà sull'Italia per circa 10 giorni, per poi lasciare la penisola intorno all'11 luglio.

 

Le zone più colpite in Italia
Ma quali saranno in Italia le zone più colpite dall'anticiclone? A rispondere a questo interrogativo è ancora Ferrara, il quale ha spiegato che «le temperature si porteranno sopra le medie del periodo anche di oltre 7-10°C al Centronord. Tra le città più bollenti nei prossimi giorni Aosta, Torino, Milano, Sondrio, Bolzano, Trento, Verona, Firenze, Grosseto, Roma, Nuoro. In queste località si potranno raggiungere punte di 34-36°C se non superiori da venerdì. Punte di 32-34°C attese anche in città come Treviso, Udine, Ferrara, Bologna, Perugia, Terni, Frosinone, Benevento, Caserta, Foggia, Cosenza, Caltanissetta».

LEGGI: Alimenti contro il caldo estivo

 

Insomma: le zone più colpite saranno quelle del Nord, dove in particolar modo la sera, con l'aumento del tasso di umidità, si accuseranno le elevate temperature. Non resteranno esenti le regioni centrali tirreniche e la Sardegna, che rischieranno di toccare picchi vicini ai 38-40° dopo il 5-6 luglio. Esenti invece le città costiere, in particolar modo quelle adriatiche e ioniche, e il Sud, dove il caldo resterà nelle medie stagionali.

Di Francesca Ferrandi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami