Home » Società » Attualità » Natale da soli ai tempi del Covid. Come organizzarsi

Natale da soli ai tempi del Covid. Come organizzarsi

Il Natale 2020 sarà sicuramente diverso da quelli del passato perché a causa del Covid dovremo dire addio a pranzi e cenoni con parenti e amici e limitare il più possibile l'eventuale contagio. Ma in base anche all'ultimo DPCM come possiamo organizzarci? E soprattutto come possiamo trascorrere le festività in solitudine senza eccessive tristezze?

Natale da  soli ai tempi del Covid. Come organizzarsi

Il nuovo DPCM  del 3 dicembre è ufficiale e sebbene non ci siano divieti particolari in merito ai festeggiamenti casalinghi, è pur vero che è vivamente raccomandato non assembrarsi e trovarsi tra nuclei diversi nelle case per evitare il contagio da Covid-19.
In particolare nei giorni 25-26 dicembre e 1 gennaio non si potrà uscire dal proprio comune di residenza e chi si trova fuori regione per motivi di lavoro o studio potrà tornare alla propria residenza entro il 21 dicembre. Per non lasciare gli anziani da soli, un unico parente o amico potrà trascorrere i giorni di festa con lui con lo scopo di assistenza.
Tutto ciò significa che coloro che rispetteranno le regole e avranno buon senso, molto probabilmente trascorreranno il Natale da soli o con i pochi congiunti con cui condividono la quotidianità. Festività diverse, fatte anche di solitudine, nuove usanze e poca tradizione.


Credits: foto di @StockSnap | Pixabay
Come organizzarsi
I motivi per cui le persone trascorreranno le prossime feste da soli possono essere svariati, ma per evitare di lasciare spazio alla tristezza e alla depressione può essere comunque utile offrire a noi stessi in primis e poi agli altri il nostro affetto facendo qualcosa di insolito, diverso dalla tradizione.

Affinché il Coronavirus non soffochi l'atmosfera di questo periodo ecco alcuni consigli.

  1. Cerchiamo una nuova abitudine
    Natale è il periodo delle tradizioni e delle usanze che si tramandano di generazione in generazione. Quest'anno cerchiamo di deviare le usanze familiari trovando qualcosa di nuovo. È vero che osservare le stesse consuetudini (dai regali, al menù, agli addobbi) è qualcosa che conforta e viene vissuto come familiare, ma essendo in lockdown ormai da diverso tempo ciò che forse può aiutarci a non soffrire troppo per questa situazione è fare cose nuove ed essere resilienti.
  2. Cuciniamo anche solo per noi o per i pochi con cui trascorreremo le feste
    Un'altra idea per le persone che si preparano a trascorrere il Natale da soli ai tempi del Covid-19 è creare un nuovo menù oppure chiedere a nonne, zie e parenti le loro ricette. Poi le cucineremo noi magari apportando qualche modifica per dare un tocco di novità.
  3. Le video chiamate per stare insieme
    Chi è più tecnologico potrebbe organizzare chat video con amici e parenti con cui cucinare, pranzare, cenare o scartare i regali. Ovviamente la realtà virtuale manca di quella componente fisica ma in un periodo in cui la vicinanza fisica mette a rischio la salute, la tecnologia è valido aiuto.
  4. Dedicarsi agli addobbi
    Non tralasciate albero di natale, presepe e decorazioni casalinghe, perché in questo momento di tristezza e solitudine aiutano a farci sentire meno soli.
  5. Regali e biglietti per ricordarsi degli altri e dare un segno concreto
    Anche se non possiamo scartare i pacchi insieme alle persone a cui vogliamo bene l’idea di fargli qualche regalo può essere un bel pensiero che fa bene a noi e a chi lo riceve. Non serve spendere cifre folli, è sufficiente anche qualcosa fatto con le nostre mani, impacchettato e recapitato (personalmente mantenendo la distanza, con un corriere o le poste) qualche giorno prima di Natale.
    E non tralasciamo di scrivere cartoline o lettere alle persone più importanti, magari con un'immagine del passato, un pensiero o un ricordo è qualcosa che fa bene al cuore di chi scrive e di chi legge. Fa sentire meno soli e più vicini, anche se si è distanti.

Di , © Riproduzione Riservata
TAG  natale  
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami