Home » Società » Attualità » Maturità 2017: date, materie e preparazione

Maturità 2017: date, materie e preparazione

Anche quest'anno la prova d'esame si articola come da consueto, la riforma sarà dal 2019, ma vediamo tutte le informazioni

Maturità 2017: date, materie e preparazione

Ultimo baluardo di prova nella scuola dell’obbligo e primaria superiore, gli esami di maturità 2017 continuano ad incutere un certo timore ed una certa ansia. Nonostante nel corso degli anni si siano apportate alcune modifiche, rimane sempre una struttura in cui vi è una prova principale in base al tipo di scuola ed al corso frequentato e poi altre due prove scritte, il colloquio orale e la presentazione di una tesina che deve coprire un argomento assegnato o comunque scelto in condivisione con gli insegnanti. Impegnativo? Dipende sempre come si sono svolti i precedenti anni scolastici e la singola preparazione personale, ma, come è stato affrontato nel corso degli anni da migliaia di studenti, anche per l’anno in corso si potrà arrivare a superare questo esame in tranquillità o quasi.


Date e materie in base agli istituti scolastici

  • La prima prova di della maturità 2017, uguale per tutte le scuole e tutti gli indirizzi è fissata per il 21 giugno ed è supervisionata dalla commissione esterna e per le principali scuole, dal liceo classico al liceo scientifico, agli istituti tecnici industriali ed a quelli professionali è cultura e lingua italiana.

  • La seconda prova scritta con la commissione interna e con data uguale per tutti è fissata per il 22 giugno e varia però in base all’indirizzo scolastico perché legata ad esso. Valutando i principali corsi, al liceo classico vi è la temuta cultura e lingua latina, al liceo scientifico è invece la matematica, mentre per l’istituto tecnico industriale d’informatica e telecomunicazioni ci si dovrà confrontare con lo specifico indirizzo (informatica e telecomunicazioni rispettivamente), mentre per l’istituto professionale ugualmente è la materia di specifico indirizzo.

  • La terza prova scritta della maturità 2017 è il 26 giugno e sarà decisa tra due materie e dalla commissione esterna. Per il liceo classico le possibilità è tra la lingua straniera e matematica, per il liceo scientifico tra la lingua straniera e la fisica, per l’istituto tecnico industriale tra la lingua inglese e sistemi e reti (materia molto tecnica e specifica), mentre per l’istituto professionale ad indirizzo commerciale la scelta è tra la lingua inglese e diritto ed economia.

  • Per la prova orale la scelta viene presa singolarmente dalle singole scuole ed indicativamente è tra i due ed i tre giorni dopo il termine delle prove scritte.


Per consultare tutti gli istituti è a disposizione il link matesami.pubblica.istruzione.it/VisualizzaMaterieEsami/indirizzi/

La prima prova di cultura e lingua italiana
Sino all’attesa riforma che andrà comunque in esecuzione con la maturità del 2019, la prima prova, uguale per tutti è quella della cultura e lingua italiana e vi saranno le diverse tracce, rese note solo il giorno dell’esame, come da tradizione tra cui scegliere il “tema” da svolgere:

  • analisi del testo da effettuare su un brano di prosa o di poesia di un autore italiano
  • un breve saggio o un articolo di giornale ad indirizzo storico-politico, artistico-letterario, tecnico-scientifico, socio-economico
  • una traccia per il tema storico
  • una traccia legata al mondo dell’attualità legata ad avvenimenti o situazioni ben note dell’ultimo anno


La prova orale
Ancora per questa maturità 2017 la prova orale consiste nell’esposizione della tesi che deve toccare diversi argomenti per una presentazione che vada a coprire diversi ambiti del corso di studio, nelle domande (o interrogazione come si usava una volta) da parte dei commissari e la correzione delle prove scritte.

Come prepararsi all’esame
Certamente ci vuole una buona base di studio e lavoro fatto durante l’anno, cercare di recuperare tutto all’ultimo è poco proficuo, ma in ogni caso è possibile seguire un certo tipo di percorso come vi consigliamo. In ogni caso è sempre meglio cercare di avere una buona alimentazione ed anche provare a distrarsi e rilassarsi per essere meglio concentrati quando serve.

Di , © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami