Home » Società » Attualità » Attila porta freddo e maltempo

Attila porta freddo e maltempo

La perturbazione gelida che sta spazzando l'Italia ha il nome del grande condottiero, come per l'estate inizia l'allarme ed i consigli per affrontare le intemperie.

Attila porta freddo e maltempo

E' arrivato il grande freddo e vista ormai la moda di dare dei nomi mitologici, storici o letterari in qualche modo rappresentativi alle perturbazioni come avvenuto con Caronte, Minosse o Lucifero durante questa estate, anche per il freddo si ripete l'usanza.
Il grande freddo di questi giorni ha preso il nome da un combattente, un condottiero famoso come Attila, il flagello di Dio e visto il nomignolo non porta nulla di buono, infatti le temperature sono crollate.
Ma siamo in Dicembre, però come in estate iniziano i tormentoni dei buoni consigli su come affrontare il freddo.

Freddo
E' decisamente arrivato l'inverno e le temperature sono crollate, tutto demerito di Attila. L'accumulo di aria gelida arrivata dalla Scandinavia ha decisamente investito tutta la penisola italiana portando un abbassamento esponenziale delle temperature, temperature che sino a un paio di giorni fa sono state comunque eccezionalmente sopra la media, vero che ci sono state piogge scroscianti che hanno causato danni e mille problemi ma si era comunque di alcuni gradi sopra alla norma. E in alcune zone come la Sicilia si era ancora a temperature post estive.

Freddo
E ora dobbiamo prepararci improvvisamente al freddo anche se, forse abbiamo proprio la memoria corta, in inverno il freddo è normale, al Nord soprattutto, la sciarpa e i guanti, quando andavo a scuola, li ho sempre portati e non sono una freddolosa ma è stagionalmente normale che a Dicembre faccia freddo a Milano come in montagna ci sia la neve: a Canazei tutti hanno i dopo sci, se qualcuno non sa nuotare può non essere un grosso problema. Eppure sembra che anche per Attila si sia scatenato un allarmismo che rasenta l'eccesso.

Freddo
Come i banali consigli di quando fa caldo, ormai ce li ricordiamo tutti. No? Il primo è bere molto e poi non uscire nelle ore più calde, così anche per il freddo si sentono i vari esperti interpellati da radio e televisione che danno i loro suggerimenti come quello di mangiare agrumi, che se è per la vitamina C, ci sono kiwi e carciofi che in rapporto al peso ne hanno molta di più. Non bere alcolici, ma siamo tutti un popolo di alcolisti? E come per il caldo, ecco il consiglio di non uscire di casa che è ovvio si preferisce starci al caldo ma in certe situazioni da casa si deve uscire, magari coprendosi bene e non necessariamente alle 6 della mattina. Quello che trovo sorprendente è il consiglio di 'stare in compagnia' (ve lo giuro, un telegiornale serale del 3 Dicembre) che mi ha decisamente sorpreso...stare in compagnia perché se ci si sente male qualcuno può avvisare, lo chiamate consiglio questo? Come se le persone sole si trovano in questa condizione per scelta, se poi parliamo degli anziani che spesso sono soli e con mille difficoltà non è certo per loro volontà. Mi sembra il consiglio di non uscire con i mocassini in cuoio se la strada è una lastra di giacchio! Come non uscire in t-shirt se fuori ci sono 2 gradi. Comunque, dobbiamo farcene una ragione l'inverno è arrivato, usate semplicemente il buon senso e difficilmente avrete problemi.

Di © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS

Questo sito Web utilizza "cookie" a fini statistici e per la navigazione nonché cookie di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito, ritornandovi in seguito, cliccando sui link al suo interno o anche facendo scrolling dichiari pertanto di acconsentire al loro utilizzo. [Cookie Policy]  

Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami