Home » Società » Attualità » La mamma di Loris «lucidissima assassina»

La mamma di Loris «lucidissima assassina»

Il Tribunale ha negato la scarcerazione di Veronica Panarello. La mamma del piccolo Loris è stata definita una “lucidissima assassina”

La mamma di Loris «lucidissima assassina»

Il Tribunale che ha fatto il riesame non ha accettato di scarcerare Veronica Panarello, accusata dell' omicidio del figlio Loris. L'arresto della donna è stato quindi confermato e la descrizione che è stata fatta di questa mamma fa pensare che il loro giudizio sia ormai praticamente irremovibile, sicuri di aver trovato il colpevole di questo atroce delitto. E' stato detto che: « ha agito da lucidissima assassina manifestando una pronta reazione al delitto di cui si è resa responsabile […] volontà di organizzare l'apparente rapimento a scopo sessuale del figlio Loris »

 

 

La carcerazione di Veronica Panarello

Non è al momento decisiva, ma il Tribunale non può accettare che la Panarello esca dal carcere perché potrebbe tentare di inquinare quelle prove che porterebbero alla risoluzione del caso. L'omicidio del figlio Loris, avvenuto il 29 novembre 2014 nel Ragusano non ha ancora il suo colpevole, ma tutte le prove portano proprio verso mamma Veronica. Il Tribunale di Catania e gli investigatori si muovono verso la stessa direzione ed è stata fatta una descrizione dettagliata di Veronica, accompagnata da 109 pagine di motivazioni del perché la scarcerazione non è possibile.

I giudici hanno definito Veronica come una donna manipolatoria , che non cede sotto pressione psicologica e che sa elaborare la situazione velocemente con una grande e agghiacciante indifferenza. Il corpo di Loris è stato trovato nel canalone ed è li che la madre avrebbe gettato il corpicino senza vita del bambino, così da nascondere “definitivamente” le prove dell'omicidio. I giudici sono certi che, una volta scarcerata, Veronica andrebbe a occultare le prove, ma non solo: « sussiste il rischio di recidivanza ». Chi ha tenuto sotto stretta sorveglianza la Panarello ha detto che la sua assenza di pietà e l'incapacità di controllare la sua furia sono ulteriori prove della sua colpevolezza.

 

Il parere di chi gli è vicino

Tutte le prove puntano verso Veronica Panarello e il suo comportamento non fa che confermare i sospetti, nonostante la donna si reputi dal giorno della sua incarcerazione, innocente. I parenti più stretti sono certi della sua non colpevolezza e la sostengono. Il marito, Davide Stival, è ormai certo che sia proprio la moglie ad aver ucciso il piccolo Loris.

Di Claudia Lemmi © Riproduzione Riservata
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO


GOOGLE ADS


Accedi con facebook Accedi con google



Hai dimenticato la Password?
Non sei ancora iscritto?

Ricordami